Lifestyle

Al via Red Bull Doodle Art 2017

Una sfida all'insegna dell'arte, dell'energia, della fantasia rivolta agli studenti universitari e voluta da Red Bull

Al via Red Bull Doodle Art 2017


Al via la terza edizione di Red Bull Doodle Art 2017, la competizione internazionale rivolta agli studenti universitari, chiamati a esprimere la propria creatività attraverso i “doodle”, ovvero gli scarabocchi realizzati dando sfogo alla massima libertà espressiva.

Sono oltre 50 mila, da più di 1000 università in 40 diversi paesi, i ragazzi che potranno partecipare al contest, presentando i loro personalissimi disegni creativi.
In Italia, a partire da lunedì 20 marzo, gli universitari potranno presentare i propri lavori artistici caricandoli su redbulldoodleart.com oppure consegnandoli negli appositi box posizionati all’interno degli atenei.

Dopo questa prima fase, che si chiuderà il 3 aprile, inizierà il social voting durante il quale sarà possibile votare sul sito il proprio doodle preferito. Il 12 aprile i dieci progetti che avranno raccolto più consensi verranno affidati a una giuria di qualità. In base allo stile e alla creatività, i giudici decreteranno il finalista italiano che volerà in una location esclusiva per partecipare alla finale mondiale, insieme agli altri 39 primi classificati nazionali provenienti da ogni parte del mondo.

Nella giornata del 2 maggio, a livello globale, a tutti gli studenti universitari verrà offerta un’ulteriore opportunità di essere selezionati come wildcard dell’evento e accedere direttamente alla finale mondiale, inviando il proprio doodle all’account ufficiale Snapchat di Red Bull (@redbull).

La sfida conclusiva sarà caratterizzata da un’innovativa esperienza in virtual reality, durante la quale ai finalisti verrà insegnato come adattare il proprio doodle al disegno in 3D. Una giuria selezionerà l’autore della migliore opera e lo nominerà vincitore assoluto. Tutti i lavori saranno esposti all’interno di una Global Virtual Gallery, aperta a tutti gli appassionati d’arte.

“Vincere il Red Bull Doodle Art 2014 ha dato una svolta decisiva alla mia vita, mi ha reso molto più sicuro del mio lavoro e del mio futuro - ha commentato Santanu Kaushik, studente indiano vincitore nel 2014 della finale mondiale a Cape Town - Non ho mai frequentato scuole tecniche, ma ho imparato a disegnare da autodidatta, lottando a lungo per far valere la mia arte. Red Bull Doodle Art mi ha dato la grande opportunità di mostrarla a tutto il mondo e di diventare un artista a tempo pieno. Disegno ogni giorno e molto presto pubblicherò un libro! Non importa dove sono o cosa sto facendo, creare dei doodle è diventato un’abitudine quotidiana”.

I PIU VISTI