Cinema

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, dal libro al film - Video in anteprima

Il romanzo dello svedese Jonas Jonasson arriva al cinema, per mano del connazionaleFelix Herngren

Ispirato all'omonimo romanzo dello svedese Jonas Jonasson, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve è il film di Felix Herngren, anch'egli svedese, che dal 24 aprile arriva nelle sale italiane. Panorama.it ne presenta un estratto video in esclusiva web.

\"L'adattamento di un libro è sempre un'operazione complicata\" ha raccontato il cineasta. \"Ma quando ho avuto tra le mani Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve non ho saputo resistere. La storia è molto avvincente, i personaggi sono ben costruiti, la commedia magistralmente intessuta. So che le aspettative sono altissime e per questo è una sfida importante, che ho raccolto con entusiasmo\". 

 

Allan Karlsson (Robert Gustafsson), dopo una vita lunga e intensa, finisce in una casa di riposo, convinto ormai di essere giunto alla fine dei suoi giorni. Nonostante il suo stato di salute sia ancora ottimale, purtroppo la sua quotidianità è pervasa dalla noia. Pochi giorni prima del suo centesimo compleanno, evento a cui Allan non sembra minimamente interessato, l'uomo decide di fuggire dalla sua tediosa vita di tutti i giorni. Allan scappa dalla finestra della sua stanza e si ritrova coinvolto in una serie di eventi comici e inaspettati, tra i quali l'incontro con una gang di criminali, una serie di omicidi, una valigia piena di banconote, un elefante e un poliziotto incompetente. Per chiunque altro questi avvenimenti avrebbero rappresentato l'avventura di una vita, ma per Allan sono eventi del tutto ordinari.

Malgrado il suo disinteresse per la politica e la religione, Allan non solo è stato testimone di alcuni degli eventi mondiali più importanti del XX secolo, ma ne ha talvolta addirittura influenzato il corso. Nella sua vita sua rocambolesca ha persino dato un contributo fondamentale all’invenzione della bomba atomica, diventando amico intimo dei presidenti americani e dei dittatori russi. 

I PIU VISTI