Cinema

C'era una volta un'estate, video-intervista ai registi Nat Faxon e Jim Rash

Gli sceneggiatori premio Oscar per Paradiso amaro ci raccontano una storia di adolescenza e crescita, condita di umorismo. Dal 28 novembre al cinema

Nat Faxon e Jim Rash, i due sceneggiatori statunitensi premi Oscar per Paradiso amaro (2011), uniscono nuovamente le penne e insieme si mettono dietro la macchina da presa per C'era una volta un'estate, storia di crescita e maturazione condita di umorismo, dal 28 novembre nelle sale italiane.

Un adolescente timido e impacciato impara a credere in se stesso grazie all'aiuto di un insolito mentore. Il quattordicenne Duncan (Liam James) trascorre le vacanze estive con sua madre, Pam (Toni Colette), il suo prepotente compagno Trent (Steve Carell), e la figlia di lui, Steph (Zoe Levin). Mentre cerca con fatica di ambientarsi, l'introverso Duncan instaura un'amicizia inaspettata con Owen (Sam Rockwell), il socievole gestore del parco acquatico Water Wizz. Attraverso questa amicizia clandestina con Owen, Duncan riesce piano piano ad aprirsi e a trovare finalmente il suo posto nel mondo, il tutto durante un'estate che non scorderà mai.

 

L'equilibrio tra drammaticità e comicità è essenziale per la collaborazione creativa tra Rash e Faxton. La coppia si è conosciuta nel 1999 al Groundlings Theater, un istituto di Los Angeles che ha fatto da incubatrice a talenti comici quali Maya Rudolph (tra l'altro presente nel film), Melissa McCarthy, Phil Hartman, Kristin Wiig, Will Ferrell, Lisa Kudrow, Paul Reubens e molti altri. Da allora è partito un frequente sodalizio creativo. 

I due registi-sceneggiatori ci raccontano C'era una volta un'estate in questa video-intervista esclusiva

I PIU VISTI