Cinema

Controra, film di genere di Rossella De Venuto - Video in anteprima

Opera prima dal 5 giugno al cinema, si muove tra misteri che riaffiorano e assolati pomeriggi che fanno eco a leggende oscure

Tra misteri che riaffiorano e assolati pomeriggi che fanno eco a leggende oscure, si muove Controra - House of shadows, lungometraggio d'esordio di Rossella De Venuto, dal 5 giugno al cinema.

Trentina nata da famiglia pugliese, la giovane cineasta fa riemergere le sue origini e i miti del Mezzogiorno: nei Paesi del Sud, infatti, nelle calde ore pomeridiane, nella \"Controra\", si raccomanda alla gente di non uscire di casa, di restare al riparo dai raggi del sole così violenti. Il pericolo è che quel calore e quella luce accecante dissolvano l’integrità dell’intelletto per aprire la porta verso l’aldilà, verso le ombre senza corpi che camminano lungo i muri delle case, fino alla tentazione estrema del ricongiungimento con la morte.

Sul filo di questo folklore popolare si muove la trama del film, girato in lingua inglese. 

 

Megan (l'attrice irlandese Fiona Glascott) è un'artista di successo irlandese. Vive a Dublino con suo marito Leo De Mundo (Pietro Ragusa), un italiano emigrato da anni. Alla notizia della morte dello zio di Leo, Domenico (Salvatore Lazzaro), un potente monsignore della chiesa cattolica, la coppia è costretta a tornare in Puglia per sistemare l'inaspettata eredità ricevuta. L'intenzione di Leo è quella di vendere l'antico palazzo ereditato da suo fratello Nicola (Federico Castelluccio), prete anche lui ed ora parroco del paese. Al loro arrivo in Puglia Leo riprende contatto con i vecchi amici e riscopre un mondo che aveva quasi dimenticato, Megan è incantata dalla bellezza dei luoghi e dall'antico palazzo di famiglia. Decidono quindi di restare per l'estate. Da sola in casa, durante le ore più calde della giornata, Megan è disturbata da presenze misteriose. Cercando di dare un senso a ciò che sta accadendo, nella casa inizia a trovare indizi di un mistero irrisolto legato alla famiglia di Leo. Queste sue scoperte condurranno lei e padre Von Galen (Ray Lovelock), inviato dalla chiesa dalla diocesi di Bolzano ad indagare su Monsignor Domenico, alla scoperta di un orribile segreto.

 

Qui Panorama.it presenta un estratto video in esclusiva di Controra - House of shadows

\"Credo che non sempre siamo noi a voler raccontare le storie. Ci sono storie che premono su di noi per uscire allo scoperto\", ha detto De Venuto, nel cui curriculum ci sono la sceneggiatura del cortometraggio David di Donatello Mai dire gatto (2001) di Giorgio Tirabassi, la formazione negli Stati Uniti e l'assistenza alla regia di Renato de Maria in Hotel Paura e di Sergio Citti in Esercizi di Stile. \"Tutto è cominciato in quelle ore assolate e calde dei pomeriggi estivi in Puglia, quando da bambini ci era proibito uscire di casa e i 'grandi' ci terrorizzavano ed incantavano con i racconti delle ombre, i morti che si aggiravano sui muri delle abitazioni a spaventare i vivi. Era il tempo della 'Controra', quella parte del giorno in cui la luce del sole allo Zenith abbaglia, la mente si indebolisce, le difese si abbassano e fanno la loro comparsa i demoni meridiani. Ho provato ad immaginare quale effetto debba avere tutto questo su uno straniero, specialmente se del Nord. Come deve essere l’impatto con un mondo così potente, misterioso ed estraniante. È stato inevitabile che il racconto prendesse la forma del film di genere\".

I PIU VISTI