Cinema

I fratelli Karamazov, il film: Dostoevskij ambientato in un'acciaieria - Video

Al cinema il classico della letteratura russa diretto dal regista cecoPetr Zelenka: "Una persona intelligente è colpevole del comportamento di un idiota?"

Rilettura sperimentale dell'omonima opera di Fëdor Dostoevskij, dal 27 marzo arriva al cinema con Distribuzione Indipendente I fratelli Karamazov, diretto e sceneggiato dal regista cinematografico e teatrale Petr Zelenka

Film che la Repubblica Ceca ha scelto come rappresentante agli Oscar 2008, distribuito in lingua originale con sottotitoli in italiano, ambienta un classico letterario in una struttura industriale. In questo video in esclusiva un estratto del lungometraggio. 

 

In Polonia, in una calda giornata estiva, un gruppo di persone viaggia verso un'acciaieria abbandonata: sono attori di un teatro di Praga, giunti per provare uno spettacolo che si terrà il giorno successivo. Alcuni operai sono ancora al lavoro, le uniche creature viventi rimaste. In un primo momento prestano poca attenzione agli attori, preoccupati per una tragedia accaduta il giorno prima: il figlio di un manovale è caduto da una passerella e si è rotto la spina dorsale. Tra i resti di vecchi macchinari e vecchie cianfrusaglie, le prove hanno inizio: si tratta di un adattamento de I fratelli Karamazov di Dostoevskij. Per tutto il tempo il mondo reale degli operai rimane ai margini della performance, finché gli echi della tragedia che stanno vivendo risuonano all’interno della rappresentazione...

 

\"Durante l'esperienza di Karamazovi (titolo originale del film, ndr) mi sono interessato al tema della responsabilità intellettuale\", ha detto Zelenka, ceco di Praga. \"Cosa accade quando qualcuno uccide una persona in nome degli ideali che abbiamo costruito? Siamo noi i responsabili? Per dirla in parole più semplici: una persona intelligente è colpevole del comportamento di un idiota?\".

I PIU VISTI