Cinema

Fukushame: The lost Japan, il documentario di Alessandro Tesei - Video in esclusiva

All'interno della "No-Go Zone", in Giappone, sette mesi dopo lo tsunami che ha colpito la centrale nucleare di Fukushima

11 marzo 2011: il Giappone è colpito da uno dei più violenti terremoti mai registrati, seguito da   che distrugge chilometri di costa e pianura. Sulla costa l'onda, superando ogni barriera di sicurezza, arriva a danneggiare seriamente la centrale nucleare di Fukushima provocando un rilascio ingente di particelle radioattive che si disperdono in tutto il Giappone a macchia di leopardo. Una zona di restrizione, la \"No-Go Zone\", di 20 km di diametro, viene immediatamente evacuata divenendo territorio off-limits per chiunque.

Sette mesi dopo la sciagura Alessandro Tesei, fotoreporter italiano, riesce ad entrare nell'area proibita portandosi fino a mille metri dalla centrale, aiutato da un gruppo di animalisti della \"Animal Forest\". Fukushame: The lost Japan è il documentario che raccoglie le immagini di questo viaggio, numerose interviste e contributi speciali, ponendo seri interrogativi sull'opportunità o meno del nucleare civile. Panorama.it ne offre un estratto video in esclusiva.


Fukushame: The lost Japan è il film di apertura del programma Mercoledì doc : il mercoledì, infatti, il cinema Palestrina di Milano e l'Aquila di Roma danno spazio fisso a documentari d'autore. Si inizia mercoledì 23 gennaio, con questa interessante incursione in Giappone.

I PIU VISTI