Cinema

L'intrepido, il film di Gianni Amelio in concorso a Venezia - Video

Commedia (o quasi) su un nuovo modo di inventarsi il lavoro. Protagonsta assoluto Antonio Albanese

Il 4 settembre debutterà alla Mostra del cinema di Venezia e l'indomani uscirà nelle sale italiane.

L'intrepido di Gianni Amelio è il secondo dei tre italiani in concorso a mostrarsi al Lido.

Ultimo regista nostrano ad avere regalato il Leone d'oro all'Italia (con Così ridevano nel 1998), questa volta ci racconta il problema della disoccupazione in forma di commedia (o quasi). Protagonista assoluto è Antonio Albanese, che svolge una professione un po' surreale, probabilmente inesistente: il rimpiazzo. Uomo senza lavoro, ogni giorno si inventa questo mestiere e quindi lavora in realtà oltre misura e a suo modo è felice. Lui non fa altro che prendere, anche solo per qualche ora, il posto di chi si assenta, per ragioni più o meno serie, dalla propria occupazione ufficiale. Eccolo quindi cuoco, tranviere, operaio...

Si accontenta di poco perché per lui i soldi non sono tutto: c'è bisogno di tenersi in forma, di non lasciarsi andare in un momento di crisi buia. Suo figlio è un ragazzo di vent'anni (Gabriele Rendina) che suona il sax. Lucia (Livia Rossi), inquieta e guardinga, nasconde un segreto dietro la sua voglia di farsi avanti nella vita.

Qui vi presentiamo un estratto video in anteprima de L'intrepido.

 

Ecco come Amelio presenta il suo film: \"All'inizio delle riprese l'ho definito una commedia, ma in tanti saranno pronti a smentirmi, anche se si ride parecchio. Perché c'è pure chi si commuove e versa qualche lacrima. L'ho scritto di getto, sul corpo e l'anima di un attore che amo molto e con il quale da tempo avevo voglia di lavorare: un soggetto 'su misura' ma non troppo, che mi facesse competere con il suo talento scoprendone qualche lato nuovo, scommettendo su delle sorprese. E accanto a lui ho voluto due giovani ancora sconosciuti, un ragazzo e una ragazza di vent'anni, che regalassero un po' della loro innocenza agli altri protagonisti\".

I PIU VISTI