Cinema

Il pasticciere, il noir con Antonio Catania - Video in anteprima

Diretta da Luigi Sardiello, una storia che si muove tra dolci e truffe finanziarie

Tra ciliegie candite, praline e glasse si muove il noir Il pasticciere di Luigi Sardiello, dal 31 ottobre al cinema. Protagonista è Antonio Catania, il bravissimo caratterista dal ghigno ironico e cinico, suocero desolato di Fabio De Luigi ne La peggiore settimana della mia vita.

Questa volta è lui al centro della narrazione, è lui Achille Franzi, un pasticciere sensibile e raffinato, la cui vita è rigorosamente scandita dai tempi di ordinazione, preparazione e consegna dei dolci. Da quando aveva dodici anni, la sua quotidianità si è svolta unicamente nel laboratorio della pasticceria del padre, i cui consigli e le cui massime rappresentano il proprio manuale sull'esistenza. I clienti sono il suo unico contatto con il mondo esterno, in grado di garantirgli una vita quieta, ripetitiva e al sicuro da ogni sorpresa. Ma un giorno, suo malgrado, uno scherzo del destino lo costringe a entrare nei panni di un finanziere senza scrupoli che ha ordito una truffa colossale. Da questo momento tutto cambia radicalmente. Per sopravvivere, deve affrontare una serie di prove pericolose, del cui significato non è a conoscenza, accerchiato da una donna sensuale e ambigua, un avvocato arrogante e pericoloso e una poliziotta scrupolosa a sua volta alle prese con un caso più grande di lei. Tra la necessità di nascondersi in una \"terra di nessuno\" che non conosce, la prospettiva di un amore e i crescenti sospetti di una macchinazione ai suoi danni, testimoni bizzarri e le maglie della giustizia che gradualmente si stringono, il pasticciere sarà costretto a fare i conti con il mondo esterno e il suo buco nero...

Panorama.it ne presenta un estratto video in esclusiva

 

Nel cast anche Rosaria Russo, Ennio Fantastichini, Sara D’amario, Antonio Stornaiolo, Ivan Zerbinati, Emilio Solfrizzi, Silvana Bosi, Luca Cirasola, Antonello Pinto, Werner Waas.

\"Considero Il pasticciere un film di confine. Tra due paesi separati da una 'terra di nessuno'. Tra il bene e il male. Tra il noir e gli altri genere\" ha detto il regista, già autore di Padre di Dio. \"I topoi del noir ci sono tutti: il protagonista che entra nell'identità di un altro; la grande truffa finanziaria; la comparsa di una donna sensuale e ambigua vissuta come opportunità e minaccia; il tarlo del sospetto che agisce in maniera subdola e progressiva; i fili della trama che si chiudono intorno al protagonista: il finale a sorpresa. Ma accanto a questo c’è la ricerca di uno stile, narrativo e visivo, personale: con un filo di ironia che attraversa costantemente gli eventi, con la comparsa del surreale e del non spiegato, con la rarefazione delle atmosfere. Soprattutto, con un tentativo di riflessione sulla vita e il destino\".

I PIU VISTI