Cinema

Prossima fermata: Fruitvale Station, il film su una tragica cronaca americana - Video

Opera prima diRyan Coogler, ripercorre le ultime ore di vita di Oscar Grant

Una triste storia vera, un fatale ritaglio di cronaca americana diventa film. Ecco Prossima fermata: Fruitvale Station, toccante opera prima di Ryan Coogler, vincitrice al Sundance Festival del premio come miglior film e del premio del pubblico, Prix de l'Avenir al Festival di Cannes.

 

Dal 13 marzo nelle sale italiane distribuito dalla Wider, ripercorre le ultime ore di vita del ventiduenne Oscar Grant, prima che un agente di polizia lo uccidesse a sangue freddo a una fermata di metropolitana, nella Bay Area, nella notte di San Silvestro. La macchina da presa lo segue a partire dalla mattina del 31 dicembre 2008, giorno del compleanno di sua madre, e racconta la quotidianità e gli ostacoli che il ventiduenne deve fronteggiare nel tentativo di diventare una persona migliore, un partner migliore per la compagna, nei confronti della quale non è stato completamente onesto, e un padre migliore per la loro splendida bambina di quattro anni. 

Interpreta lo sfortunato Oscar un intenso Michael B. Jordan. Sua madre è Octavia Spencer, la sua compagna ha il volto di Melonie Diaz.

La tragica morte di Oscar, ripresa da tanti telefonini, ha scosso in profondità non solo i residenti della Bay Area, ma l'intera nazione.

 

Ecco un video in esclusiva estratto dal film. 

I PIU VISTI