Cinema

Ritual, la psicomagia di Alejandro Jodorowsky al cinema - Video in anteprima

Thriller metafisico, intriso di leggende popolari venete, è diretto dagli esordienti Giulia BrazzaleeLuca Immesi. In sala dall'8 maggio

Liberamente tratto dal libro La Danza della Realtà di Alejandro Jodorowsky, arriva l'8 maggio al cinema Ritual - Una storia psicomagica, film d'esordio di Giulia Brazzale e Luca Immesi distribuito da Mariposa Cinematografica. Panorama.it ne presenta un estratto video in esclusiva

Thriller psicologico metafisico, intriso di leggende popolari venete e psicomagia jodorowskiana, non poteva che avere in un cameo lo stesso Jodorowsky, scrittore cileno naturalizzato francese, surrealista attratto dalla psicomagia, disciplina che cura le ferite psicologiche di un individuo, liberandolo da traumi emotivi passati, attraverso il compimento azioni pratiche, prescritte dal terapeuta, per parlare al proprio inconscio.

 

La giovane e fragile Lia (Désirée Giorgetti) si trova coinvolta in un rapporto masochista con Viktor (Ivan Franek), un sadico e narcisista uomo d’affari. Il loro equilibrio malato viene rotto quando Lia rimane incinta: l’uomo le impone di abortire e la donna va in pezzi. Gravemente depressa, dopo un tentato suicidio, Lia decide di lasciare Viktor e recarsi da una zia guaritrice, in uno sperduto paesino veneto. La zia Agata (Anna Bonasso) è la guaritrice del villaggio, da sempre appassionata di psicomagia e medicina alternativa. Ha imparato a usare questi metodi di cura dal defunto marito cileno Fernando (Jodorowsky), che ancora le appare in sogno per consigliarla. Agata tenta di curare Lia con un atto psicomagico jodorowskiano, ma qualcosa va storto...

Nel cast anche Patrizia Laquidara, cantante siciliana d'origine, veneta d'adozione, che è anche autrice della colonna sonora. 

 

\"Come risulterà palese, il nostro non è un film surrealista. Non era nostra intenzione emulare i film visionari del grande maestro cileno. Abbiamo voluto seguire, invece, un filo narrativo molto classico. Ciò nonostante, Alejandro Jodorowsky ha approvato la sceneggiatura, ha definito il film terapeutico, ci ha concesso di utilizzare il termine 'psicomagico' per rafforzare il titolo del film e si è prestato per un cameo\" hanno detto Brazzale & Immesi.  \"Uno degli obiettivi del film è riportare alla luce l’antico folclore della tradizione popolare veneta. Oggi in Veneto, come in gran parte d’Italia, a causa del cambiamento della struttura della società e della scomparsa della generazione più anziana, si sono quasi totalmente persi usi, costumi, leggende, mitologie e rituali propri della nostra cultura. Ritual vuole riportare l’accento sulla comune credenza nel magico, che un tempo serviva a spiegare gli eterni problemi del vivere, e di cui oggi, forse più che mai, sentiamo ancora il bisogno\".

I PIU VISTI