Cinema

Sacro GRA, il documentario di Granfranco Rosi a Venezia - Video

Sarà il terzo italiano in concorso a debuttare al Lido. Un ritratto dei mondi invisibili attorno alGrande Raccordo Anulare di Roma

Per la prima volta i documentari irrompono nella corsa al Leone d'oro alla Mostra del cinema di Venezia,  corso dal 28 agosto al 7 settembre.

Due saranno quelli in concorso, lo statunitense The Unknown Known di Errol Morris, ritratto di Donald Rumsfeld, uno dei grandi architetti della guerra in Iraq, e Sacro GRA del nostro Gianfranco Rosi.

\"I doc in concorso sono un segno di questo tempo di crisi, ci sono epoche nelle quali la gente sente il bisogno di realtà, di vedere il mondo con un occhio più ricco, piuttosto che fantasticare\" ha detto il presidente della Biennale di Venezia Paolo Baratta.

Sacro GRA sarà l'ultimo dei tre italiani in lizza per il Leone d'oro a debuttare al Lido, il 5 settembre, dopo Via Castellana Bandiera di Emma Dante e L'intrepido di Gianni Amelio. Eccone un estratto video in anteprima.

 

Dopo l'India dei barcaioli (Boatman), il deserto americano della comunità homeless (Below Sea Level), il Messico dei killer del narcotraffico (El sicario - room 164), Rosi ha deciso di raccontare un angolo del suo Paese, girando e perdendosi per più di due anni con un mini-van sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo frastuono continuo.

Lontano dai luoghi canonici di Roma, il Grande Raccordo Anulare si trasforma in collettore di storie a margine di un universo in espansione.

I PIU VISTI