Cinema

World War Z, il film apocalittico con Brad Pitt - Video in anteprima

Un virus letale trasforma gli esseri umani in creature irriconoscibili e feroci... Alla regia di Marc Foster, sarà nelle sale italiane dal 27 giugno

Un'epidemia terrificante e misteriosa devasta le città. Ovunque per le strade orde di persone si avventano ferocemente tra di loro, contagiandosi con un morso di un virus letale che trasforma gli esseri umani in creature irriconoscibili e feroci. I vicini di casa si rivoltano tra di loro, le persone innocue diventano improvvisamente nemici pericolosi.

Tratto dal libro La guerra mondiale degli zombi (2006) di Max Brooks, il 27 giugno arriverà al cinema World War Z, il nuovo film di Marc Foster, già autore di Monster's Ball - L'ombra della vita (2001), Neverland - Un sogno per la vita (2004) e Quantum of Solace (2008). Panorama.it ne presenta un estratto video in esclusiva.

 

L'uomo che cercherà di fermare questa calamità che rovescia eserciti e governi e che minaccia di decimare la popolazione mondiale è Brad Pitt.

È lui Gerry Lane, un ex impiegato delle Nazioni Unite che deve decidere se mettere in salvo la propria famiglia o combattere in prima persona, nel disperato tentativo di raccogliere informazioni in giro per il mondo su questa terribile epidemia che minaccia la sopravvivenza del genere umano. Le origini del virus sono sconosciute, mentre il numero delle persone infette cresce di giorno in giorno, raggiungendo rapidamente i livelli di una pandemia globale.

 

\"Questi zombie fanno paura come l'inferno, e la riuscita del film credo faccia leva su molti fattori\", dice Pitt. \"Ma soprattutto è un passatempo estivo e, francamente, è una cosa che volevo fare per i miei figli\".

Forster è riluttante a classificare World War Z esclusivamente come un \"film sugli zombie\": \"Non si tratta solo di zombie, si tratta di un'apocalisse globale che sembra abbiano diffuso gli zombie\", spiega Forster. \"Ho voluto creare un film che sembrasse realistico, che mettesse in guardia il pubblico come se questo possa realmente accadere a chiunque di noi. La premessa generale è che tutto può accadere, in qualsiasi scenario, in qualsiasi momento. Nessuno è esente, ognuno è un bersaglio. Questo è quello che accade nel film, così come nella vita reale\".

I PIU VISTI