Lifestyle

Energia dalle maree, parte la rivoluzione ecologica inglese

La rivoluzione dell’energia mareomotrice parte dalla Gran Bretagna. L’approvazione di un progetto da 1.5 miliardi di euro nella baia di Swansea, una barriera che sfrutta il moto delle maree, potrebbe essere una svolta nel settore delle rinnovabili. Le previsioni sono ottime: il 25% del fabbisogno nazionale britannico potrebbe essere prodotto proprio dall’energia che viene dal mare entro pochi anni, superando così anche le fonti nucleari che oggi valgono il 21% del fabbisogno inglese.

 

(Video: Next New Media)

I PIU VISTI