Lifestyle

Foodieschallenge, la "strategia del quadrato"

E’ la sensualità il filo conduttore di questo piatto, progettato da Maurizio De Caro, sia nella sua forma architettonica che nella struttura geometrica del cibo vero e proprio.


La schematicità del solido platonico e la magia del quadrato, la perizia rinascimentale della progettazione austera e ricca di riferimenti al Pacioli del “de divina proportione” (ma anche e soprattutto al “quadrato bianco su fondo bianco” di Malevic)  si addolcisce, tuttavia, con inaspettati accenti ludici e sapori sensuali.


Il gioco, la voglia di “sfidarsi” su un terreno sconosciuto, ha quindi svelato il lato segreto del progettista delle Architetture di Servizio di Expo 2015,  un aspetto  che si è magistralmente “insinuato” in una progettazione dai canoni classici, con un piatto tipico ma rivisitato, della cucina italiana.


Sempre viva la memoria della Pappa al Pomodoro, raccontata in tv da “Il giornalino di Guamburrasca” di Lina Wertmuller (con le musiche del grande Nino Rota), si adagia su foglia d’oro e su un incontaminato marmo di Carrara, prodotto da  FUDA marmi, su disegno di De Caro.


A regalare sapore e nuovo appeal a questo piatto tradizionale, ci ha pensato lo Chef Enrico Croatti, una stella Michelin e lo spirito burlesco del romagnolo doc. Il pane, tuttavia, non è toscano come da tradizione, ma quello di segale dei masi.


Per questo l’omaggio a Bacco arriva da Endrizzi, la cantina trentina pluripremiata che per l’occasione ha abbinato a “La strategia del quadrato” il suo Piancastello, uno spumante capace di  custodire i profumi freschi e il fascino delle colline trentine di San Michele all’Adige. E’ un segnale di come i sapori più semplici della nostra terra si sposino perfettamente con i prodotti più raffinati.


Nel team capitanato da De Caro, Litografica Editrice Saturnia, di Trento, si occuperà inoltre della stampa delle più belle immagini degli eventi, di cui il primo in calendario a livello nazionale, sarà “Cantine Aperte” e si terrà presso Endrizzi domenica 31 maggio dalle 10,00 alle 18,00.


Nella splendida casa prospiciente il vigneto Piancastello, verrà proiettato il filmato presentato oggi in Triennale e prodotto da Simona Stoppa Open Eyes Film.


Il cortometraggio rivela una storia di uomini e passioni, la giocosa leggerezza del vivere e la voglia di raccontare il futuro anche a EXPO 2015.



www.foodieschallenge.it

I PIU VISTI