News

Asics Dynaflyte Flytefoam Running. La recensione | video

Asics Dynaflyte Flytefoam Running. La recensione | video


Abbiamo provato le nuove Dynaflyte Flytefoam Running. Una scarpa "sensibile".

Sensibile non solo alla velocità, al piede, alla superficie. Una scarpa soprattutto sensibile a 360° anche alla "testa" del runner. Almeno è stata questa la sensazione più piacevole che abbiamo provato testando in diverse condizioni, distanze e velocità la scarpa.

Come tutte le cose l'impatto iniziale ha la sua importanza e la Asics Dynaflyte si indossa in maniera molto piacevole anche per chi ha una pianta del piede piuttosto larga. Leggera, morbida mai soffocante e mai troppo calda. Poi si comincia. Bisogna essere bravi nei primi km nel non farsi condizionare troppo. Come se tra runner e scarpa si debba creare un rapporto personale. Come se piede e suola si debbano conoscere. Bastano 5 km ed ecco la piacevole sensazione di viaggiare in maniera del tutto sciolta, leggera si ma con un ottimo sostegno anche per le articolazioni. Nella fase di riscaldamento (attorno ai 5'30" a km) non si cade, come succede con altre scarpe super leggere, in una sensazione di fastidio alla pianta del piede.

Accelerando poi ecco che si percepisce la spinta che la nuova suola riesce a dare ad ogni appoggio, come una sorta di "turbo" naturale. Sensazione che si fa ancora più decisa negli scatti ma anche nelle ripetute in salita.

Una scarpa perfetta per l'agonista anche per le grandi distanze ma ottima pure per il runner alle prime armi per distanze più corte

Asics dynaflyte running recensione video

I PIU VISTI