News

Bomba al Cairo, strage in Nigeria

Una bomba esplode al Cairo davanti ad un posto di polizia: 23 feriti. 150 invece le vittime delle milizie di Boko Haram in Nigeria

Due diversi attentati terroristici hanno scosso Egitto e Nigeria. Il primo è avvenuto al Cairo, nei pressi di un edificio pubblico della Sicurezza e di un tribunale. Una bomba ad alto potenziale è esplosa ferendo 23 persone, quasi tutti agenti di sicurezza dei due edifici. L'attentato è stato rivendicato poche ore dopo attraverso facebook da un gruppo denominato Egyptian Bloc Black Students; alla base dell'attacco le nuove norme approvate dal Parlamento poche ore prima che concedono maggiori poteri alla Polizia. La bomba era stata nascosta a bordo di un auto parcheggiata davanti ai due ingressi. Il giovane che la guidava è stato visto poi allontanarsi a bordo di un motorino guidato da un complice.

In Nigeria invece è una vera e propria strage, l'ennesima ancora firmata dai ribelli di Boko Haram. Una strage che sarebbe avvenuta lo scorso 13 agosto ma di cui si è avuta notizia solo in nottata. Gli uomini di Boko haram hanno assaltato alcuni villaggi nel nord del paese, uccidendo numerosi civili. Molti anche quelli che sono morti mentre tentavano la fuga nelle acque dei fiumi della zona. I corpi di alcune vittime sarebbero infatti stati recuperati e scoperti a diversi km di distanza dai loro villaggi di provenienza

 

I PIU VISTI