News

Rilasciato Faysal Cheffou, non è il "terrorista col cappello" dell'aeroporto di Bruxelles

Eccolo, giornalista freelance, mentre in un servizio video denuncia le condizioni disumane dei migranti

Doveva essere il terzo terrorista del commando entrato in azione all'aeroporto Zaventem di Bruxelles.  Il cosiddetto "uomo con il cappello" il terzo nella famosa foto girata dentro lo scalo prima dell'esplosione delle bombe che hanno fatto una strage nella zona dei check in. Is suo nome è Faysal Cheffou, un giornalista freelance che in questo video di qualche anno fa e postato su youtube sta denunciando in un servizio le condizioni definite "disumane" dei migranti che restano in un centro di accoglienza ed identificazione.

La Polizia lo aveva identificato grazie soprattutto al riconoscimento effettuato dal tassista che lo portò, assieme agli altri due terroristi kamikaze, all'aeroporto.

L'uomo era conosciuto alla Polizia per le sue posizioni estremiste che lo portavano anche a fare dell'attività di reclutamento tra i giovani dei quartieri di periferia a Bruxelles.

Oggi però il dietro front. Faysal Cheffou è stato rilasciato per mancanza di prove

AUTORE: asoglio

I PIU VISTI