News

Il Parlamento Europeo firma il primo accordo della sua storia con Cuba

Apertura sugli scambi commerciali, dopo l'embargo, e cooperazione. Lo storico accordo siglato a Strasburgo

Il Parlamento Europeo firma il primo accordo della sua storia con Cuba


Il Parlamento Europeo apre a Cuba; dopo gli anni d'embargo la UE sta aprendo una relazione con Cuba che è ai suoi esordi. Questo è solo il primo passo per una relazione che dovrebbe consolidarsi nel prossimo futuro. L'obiettivo principale è giungere ad un accordo, ossi avere una mappa da seguire, un dialogo politico con un Paese importante come è Cub,  un piccolo paese con un valore simbolico molto forte in America Latina e nel mondo intero.

La cosa più importante è disporre di un quadro entro o il quale parlare di come Cuba e l'Unione europea possono cooperare con maggiore efficacia e costruire un legame che sia vantaggioso per le donne e gli uomini di Cuba e per i cittadini europei.

Siamo consapevoli che facilitare la relazione tra le aziende europee e Cuba, così come il dialogo tra intellettuali e università, e la possibilità di uno scambio tra gli studenti europei e cubani sono grandi opportunità.

Noi miglioreremo le vite delle donne e degli uomini di Cuba. Lo spero. Questo è il primo passo. C'è un percorso di dialogo da costruire che deve includere anche l'argomento dei diritti umani e delle libertà a Cuba. Vogliamo parlare con Cuba di diritti umani a partire dal rispetto della sovranità di un paese; tuttavia, intendiamo mantenerci saldi ai valori che sosteniamo e pretendiamo anche da noi stessi. Uno di questi è il rispetto dei diritti umani, delle convenzioni delle Nazioni Unite, della libertà di espressione e delle libertà civili. Dobbiamo parlare di questo ai cubani ed è quello che stiamo facendo

I PIU VISTI