News

La Grecia vota le riforme, Syriza si spacca

229 si e 64 no, tra questi ben 34 membri del partito del premier Tsipras. Elezioni anticipate o rimpasto?

Grecia. Il Parlamento ha approvato il primo pacchetto di riforme chiesto dai paesi creditori. Un si arrivato al termine di una notte quasi drammatica per il paese. Mentre infatti in piazza migliaia di persone manifestavano contro il si all'accordo, ritenuto troppo pesante ed antidemocratico, all'interno del parlamento si consumava lo strappo dentro al partito del premier Tsipras, Syriza. Ben 34 parlamentari infatti hanno votato contro ed altri 6 si sono astenuti.

Il si comunque è arrivato a larga maggioranza con 229 si e 64 no. Sono in molti ora ad Atene a parlare di rimpasto se non di nuove elezioni.

Tsipras: "Non credo molto in questo accordo ma siamo obbligati. E' una scelta di responsabilità"

I PIU VISTI