News

Le nuove norme del Parlamento Europeo sui confini dell'"online"

Vedere un film online con un abbonamento personale era impossibile in un paese straniero. Da oggi le cose cambiano con le streaming senza frontiere

Le nuove norme del Parlamento Europeo sui confini dell'"online"


Gli europei si avvalgono sempre di più delle piattaforme di streaming online per la visione dei film. Questo però ci pone dinnanzi a una sfida: che cosa succede quando viaggiano? Spesso i loro abbonamenti si fermano al confine. Serviva un sistema che permettesse la mobilità. Ecco perché la portabilità ha risolto il problema di preservare la territorialità, autorizzando la mobilità temporanea dei contenuti a cui siamo abbonati nel nostro paese d’origine.

Dopo una votazione finale questo mese, il Parlamento Europeo consentirà ai consumatori di usufruire temporaneamente in streaming della stessa musica, degli stessi programmi o degli stessi film in tutta l’UE. Se ad esempio abitate in Germania, ma andate in vacanza, a trovare la vostra famiglia, o a lavorare in Spagna, potrete accedere ai servizi che avevate in Germania in qualsiasi altro paese dell’Unione, poiché il testo riguarda l’intero territorio dell’UE. Le piattaforme saranno in grado di verificare il paese di residenza degli abbonati, chiedendo loro, ad esempio, una copia della dichiarazione dei redditi o di una bolletta telefonica.

 

I PIU VISTI