News

L'impegno Umanitario Globale del Kuwait

Nel padiglione Expo del Kuwait grande si è discusso (e celebrato) l'impegno del paese asiatico per iniziative benefiche in tutto il mondo

Il Kuwait celebra oggi, il primo anniversario conferito il 9 settembre 2014, presso la sede dell'ONU a New York, dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon a Sua Altezza l'Emiro Sheikh Sabah Al - Ahmad Al - Jaber Al-Sabah come “Leader Umanitario” e dello Stato del Kuwait come "Centro Umanitario Internazionale".

Per celebrare l’importante ricorrenza, il Presidente dell’International Isalmic Charitable Organisation e Inviato per gli Affari Umanitari in Siria del Segretario Generale ONU, il Dott. Abdullah Al-Maatouq Maatouk si è recato a EXPO, visitando il Padiglione del Kuwait, dove si è tenuto un seminario che ha messo in luce la lunga storia dell’Impegno Umanitario Globale del paese.

L’attenzione del Kuwait verso progetti benefici a livello globale deriva dalle umili origini dello stato e dalla predisposizione culturale a porgere la mano a chiunque abbia bisogno di un aiuto concreto. Con la scoperta del petrolio e con il boom economico, il Kuwait è stato un grado di sviluppare un’economia florida e, dopo essersi prodigato per il benessere interno, con la costruzione di scuole, ospedali, orfanotrofi e pozzi per l’acqua, il popolo kuwaitiano, incoraggiato dal Governo, ha iniziato a dedicarsi ai Paesi vicini diventando un modello di intervento umanitario unico.

In particolar modo dal 2006, anno in cui sua Altezza l’Emiro ha preso la carica di Primo Ministro, il Kuwait ha dato il proprio supporto per numerose iniziative umanitarie operate in tutto il Mondo per assistere i paesi nel raggiungimento dello sviluppo sostenibile, nel combattere disastri naturali, catastrofi umanitarie e nella lotta alla povertà e all’analfabetismo.

Negli ultimi 3 anni, il Kuwait ha ospitato, 2013, 2014 e 2015, “La Prima, la Seconda e La Terza International Humanitarian Pledging Conferences” a favore dei profughi siriani. La raccolta fondi di queste tre conferenze ha raggiunto la cifra di 7.5 miliardi di dollari.

Il risultato di tali conferenze testimoniano l’Impegno umanitario del Kuwait e vanno a sommarsi a tutti gli sforzi del Paese atti a mantenere pace e sicurezza a livello mondiale.
Le opere realizzate negli anni, hanno aiutato il Kuwait a stringere rapporti significativi con Stati e organizzazioni internazionali, Nazioni Unite incluse. Questo impegno è stato premiato con la nomina ufficiale, da parte del Segretario Generale dell’ONU Mr. Ban Ki Moon, come “Centro Umanitario Internazionale”.

Tanti interventi, un unico obiettivo: fermare le sofferenze della razza umana e farsi messaggero di pace senza discriminazione alcuna di religione, etnia, lingua, o territorio.

I PIU VISTI