News

Medioera, a Viterbo la cultura digitale

Esperti, giornalisti, politici, appassionati con un unico tema: "Storytelling e Narrazione"

Parte oggi la VI edizione di Medioera, il festival di cultura digitale che per quattro giorni - fino al 12 aprile - porterà la città di Viterbo al centro di appuntamenti e momenti di approfondimento sull’era digitale, l’innovazione e le tecnologie, con ospiti italiani e internazionali.
L’etimologia del termine Medioera - sincrasi tra Medioevo e Nuova era - è ovviamente legata alle origini di Viterbo, antica città medievale, e al concept del festival.

Il tema dell’edizione 2015, annunciato questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione, sarà “Storytelling e narrazione”. Gli incontri si terranno presso l’Incubatore Bic Lazio ICult, un antico mattatoio trasformato oggi in uno Spazio Attivo da Bic Lazio (società della Regione Lazio), che ha l’obiettivo di sostenere lo sviluppo del territorio attraverso la nascita di nuove imprese e il consolidamento di quelle già esistenti.
Tra i nomi degli ospiti che quest’anno si incontreranno a Viterbo per parlare di tecnologie, social network, nuovi media e dinamiche legate all’era digitale anche Guy Gaash - CEO e co-founder di shopnfly.com, Yadin Katz - Direttore delle Comunicazioni Digitali di Tel Aviv, Giorgia Meloni, Pippo Civati, i giornalisti Marco Congiu e Marco Da Milano, il regista Edoardo De Angelis.

Si prevede una full immersion nella cultura digitale e un’agenda piena di appuntamenti che copriranno l’intera giornata sin dalla mattina con momenti di formazione, incontri e workshop.
Oggi si apre con Laura Tassinari, Direttore Generale BIC Lazio e responsabile della pianificazione di molte iniziative a supporto delle start up territoriali e dei progetti di innovazione nella regione Lazio. Tema principale l’attivazione e lo sviluppo dei FabLab regionali e Talent Working per le imprese operanti nel campo culturale e creativo.

Nei giorni successivi si parlerà di SEM “Search Engine Marketing”, di Hackaton e di Coderdojo Viterbo con le “Avventure di Cato a Viterbo”, un progetto organizzato da BIC Lazio ed ITLogix in cui bambini dagli 8 ai 13 anni imparano a scrivere programmi e videogiochi. E ancora di turismo con Maurizio Goez, docente alle Università IULM e Bicocca di Milano, di televisione 2.0 con Andrea Delogu e Marco Giusti direttamente dalla trasmissione di Rai Due “Troppo Giusti”, di tv per ragazzi con Metis di Meo e Riccardo Trombetta del famoso programma di Italia 1 Le Iene.
Medioera chiude poi in bellezza la domenica mattina con Instameet, l’incontro tra instagramers e Igers sotto il segno di #Medioera15 in tour a Caprarola presso Palazzo Farnese, e il tanto atteso raduno dei droni a piazza della Morte.
Tra le novità di quest’anno StartUp Night, una serata in cui verranno presentate otto start up emergenti, nate dalla tecnologia e dalla neocreatività, in cui sarà possibile confrontarsi e interagire con i giovani startupper di Medioera.

Seguiteci e partecipate attivamente sul sito, sui social, e agli incontri.
Medioera fa prima di tutto cultura innovativa, e la nostra industria culturale è anche la vostra.

I PIU VISTI