News

"Occhio alla strada", la campagna contro l'uso dello smartphone alla guida

Le 10 regole per salvarsi e salvare la vita mentre si guida (senza cellulare tra le mani)

Sensibilizzare sul tema degli incidenti causati dall’uso inappropriato dello smartphone, che ogni giorno mette in pericolo la vita di migliaia di persone. E’ questo lo scopo della campagna #Occhioallastrada che Maxibon presenta oggi all’Aquafan di Riccione con uno studio sui  i rischi legati all’utilizzo del telefono quando si è in strada o alla guida e un video-manifesto realizzato dai Creators Vegas e Surreal Power dei MATES, presentatori di Maxituber  il primo Talent per aspiranti youtuber. A sostenere l’iniziativa anche Renata Tosi, sindaco di Riccione, e il dott. Angelo Frugieri, dirigente sezione Polizia Stradale di Rimini e Vice Questore aggiunto.

“Da sempre Maxibon è sinonimo di estate e di divertimento per i più giovani - afferma Gustavo Stante, direttore Marketing di Maxibon e promotore dell’iniziativa-. Abbiamo scelto dei Creators per affrontare una tematica così delicata perché rappresentano le figure più adatte per far comprendere a pieno ai giovani questa problematica e allo stesso tempo sono in grado di poter raggiungere un pubblico più ampio attraverso la viralità della rete. La sicurezza sulle strade è fondamentale e lo smartphone deve essere usato consapevolmente per evitare di correre inutili rischi per sé e per gli altri”.

Secondo i dati della Polizia Stradale l’invio di sms aumenta di 8 volte il rischio di incorrere in incidenti stradali, chi li invia (il cosiddetto texting), mentre si trova alla guida, distoglie gli occhi dalla strada per circa 4,6 secondi e questo, ad una velocità media di 100 Km/h, significa percorrere più di un campo di calcio ad occhi bendati. Leggere un messaggio su WhatsApp richiede in media 8 secondi, il che significa che procedendo a 50 km/h per circa 100 metri si è completamente distratti. L’uso del cellulare alla guida ha provocato un gran numero di sanzioni nei primi mesi del 2017.

“Gli incidenti stradali costituiscono nel nostro Paese un rilevante problema di sanità pubblica – rivela il Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Rimini, il Vice Questore Aggiunto Angelo Frugieri – Queste tragedie rappresentano la prima causa di morte tra i giovani, con un picco tra i 14 ed i 29 anni. Trattare la sicurezza stradale significa occuparsi di una cultura da costruire, soprattutto in Italia, dove ogni anno i morti sulle strade sono più di 3mila”.

Al fine di raggiungere i giovani e non solo, Maxibon ha scelto di utilizzare la rete come mezzo principale sul quale parlare di una tematica così importante. Attraverso il video di Vegas e Surreal Power la campagna vuole far capire al popolo della rete che utilizzando lo smartphone impropriamente si mette a rischio la propria vita e quella degli altri.

Nel video i due youtuber descrivono una serie di situazione della vita quotidiana nelle quali lo smartphone mette a rischio la sicurezza di chi lo usa. La più classica di queste è la distrazione mentre ci si trova alla guida. E’ difficile, infatti, resistere alla tentazione di leggere un messaggio, così facendo si perde però d’occhio la strada e si rischia di causare incidenti mortali.

LE REGOLE DELLA CAMPAGNA OCCHIO ALLA STRADA

1.   PENSA ALLA SALUTE- Tutti mentre guidiamo siamo tentati dall’utilizzare lo smartphone, ma è importante resistere perché si rischia la vita.
2.   OCCHIO ALLA STRADA- Sia che tu stia guidando sia che tu stia camminando è importante non perdere mai di vista la strada.
3.   IMPORSI DELLE REGOLE- Per tornare a muoversi per la città in sicurezza è possibile imporsi delle regole: per esempio stabilire degli orari in cui siamo offline, cambiare la prospettiva scegliendo le cose veramente importanti o dedicare ogni giorno 10 minuti a “banali” gesti come camminare in un parco senza le interferenze della tecnologia.
4.   PENSA AGLI ALTRI- Oltre ad essere un pericolo per se stessi lo si è anche per gli altri. Non è giusto mettere a rischio la vita degli altri per un proprio errore.
5.   FARSI DA PARTE SE STRETTAMENTE NECESSARIO- Se non si può proprio fare a meno di guardare lo smartphone durante una passeggiata o mentre si guida, è quantomeno auspicabile farsi da parte per non intralciare il traffico. E’ consigliabile allenare gli altri a non ricevere risposte immediate. E’ bene fare una cosa alla volta, altrimenti non ne se ne farà realmente nemmeno una.
6.   ALZA LA VITA, ABBASSA IL VOLUME - Quando si ascolta la musica o la radio con le cuffiette collegate al proprio smartphone durante una passeggiata o al volante è bene mantenere un volume che permetta di ascoltare i rumori del traffico cittadino, per riuscire ad avvertire in anticipo i pericoli.
7.   LE STRISCE PEDONALI NON SONO UN OPTIONAL- Rispettare il codice della strada è fondamentale, anche quando si utilizza il telefonino in giro per la città. E’ bene quindi attraversare solo sulle strisce pedonali, rispettare la segnaletica verticale e orizzontale, facendo attenzione ai mezzi e ai pedoni.
8.   NON SOLO LA MACCHINA E’ PERICOLOSA- Anche semplicemente andando in bici si possono correre dei rischi se ci si fa distrarre dal cellulare.
9.   SCEGLI PERCORSI ALTERNATIVI- Se non puoi fare a meno di utilizzare lo smartphone scegli strade non trafficate e che comportino meno rischi.
10.              PENSA AI PIU’ GIOVANI- Dare l’esempio corretto ai più giovani è importante, in particolare se si tratta di qualcosa che riguarda la salute.

I PIU VISTI