News

Prima operazione umanitaria dell’Italia nelle Filippine

Un C27J dell'Aeronautica militare è atterrato a Tacloban, nella provincia filippina di Leyte. Il video

 

Ieri, lunedì 2 dicembre, un C27J dell’Aeronautica militare è atterrato a Tacloban, nella provincia filippina di Leyte: uno dei luoghi più devastati dal tifone Haiyan. A bordo aveva con 30 persone della protezione civile italiana e personale specializzato in assistenza medica, più un carico di quasi 4 tonnellate di generi alimentari, il tifone Haian, il più violento della storia secondo i metereologi, l’8 novembre scorso ha provocato 5.500 vittime nelle Filippine con più diduemila dispersi. Le strade delle aree colpite dalla furia del tifone, sono ancora piene di corpi e a Tacloban, la città più devastata, i soccorritori cercano di farsi strada tra le macerie mentre i supersiti ancora chiedono aiuto. Il viceministro degli Esteri ha ribadito che il valore complessivo dell'impegno italiano per le popolazioni filippine è di un milione di euro di aiuti. Panorama.it pubblica il video inedito della prima missione umanitaria italiana nelle Filippine.

I PIU VISTI