News

I profughi siriani in Croazia

Chiuso il confine serbo-ungherese i profughi siriani si dirigono in Croazia (che però dice "Basta!")

Si chiama Croazia la nuova terra promessa delle migliaia di profughi soprattutto siriani da giorni fermi al confine tra Serbia ed Ungheria. Migliaia di persone, vista l'impossibilità di muoversi e proseguire il cammino verso nord, hanno deciso di cercare un nuovo passaggio o una nuova casa in Croazia, dove le frontiere non erano ancora state chiuse. E così, in poche ore, sono stati ben 5mila i profughi passati dalla Serbia alla Croazia e diretti verso i paesi del Nord.

Dopo aver aperto le loro porte e frontiere poco fa la stessa Croazia ha annunciato che il numero dei profughi entrati nel territorio è il massimo ricevibile.

La situazione (anche dal punto di vista politico) è in continua evoluzione

I PIU VISTI