News

Scontri Polizia-residenti a Casale San Nicola

Le immagini della carica della Polizia alle persone del quartiere che protestavano per l'arrivo dei profughi

E' finita così la protesta dei cittadini di Casale San Nicola, alla periferia nord di Roma che protestavano per l'arrivo di diverse decine di profughi da ospitare nella aule della ex scuola del quartiere trasformata in centro d'accoglienza d'emergenza. Una scelta che ha scatenato la rabbia degli abitanti scesi in strada con una presidio permanente. E' finita con cariche, feriti, qualche manganellata e sedie lanciate contro la Polizia.

La Polizia però ha avuto mandato di sgomberarlo e così, quando si sono trovati davanti i residenti seduti sulle sedie se non per terra (e con l'appoggio dei ragazzi di Casa Pound), hanno provato ad usare la forza sollevandoli e spostandone alcuni. A questo punto è cominciata la guerriglia tra gli agenti ed i residenti della zona che avevano da poco intonato l'inno nazionale.

La tensione è tornata alta poco dopo, verso le 14, quando è passato il pullman con a bordo i quasi 20 clandestini che saranno ospitati. I cittadini di Casale San Nicola hanno raccontato di gesti di scherno e sfida da parte dei profughi. A questo i residenti hanno risposto lanciando pietre e bottiglie d'acqua verso il veicolo che è riuscito ad arrivare alla destinazione prevista

(video youtube Meridiana Notizie)

I PIU VISTI