News

Suicidio in carcere del presunto killer

Si impicca nella sua cella Ludovico Caiazza, in stato di fermo per l'omicidio del gioielliere di Roma

Ludovico Caiazza, 32 anni, tossicodipendente napoletano pregiudicato, è stato ritrovato impiccato nella sua cella nel carcere di Regina Coeli a Roma. Il suicidio si sarebbe consumato poche ore dopo l'arresto e prima dell'interrogatorio di garanzia per la convalida del fermo per l'omicidio durante la rapina del gioielliere romano Giancarlo Nocchia.

Caiazza era sottoposto a regime di grande sorveglianza con controlli ogni quindici minuti, perciò il suicidio sarebbe avvenuto in breve tempo, tramite un lenzuolo appeso alla finestra.

I PIU VISTI