News

Touil: "Non ho fatto niente. Perché sono in carcere?"

Il marocchino arrestato a Milano per l'attentato al Museo del Bardo dal carcere si difende. Ed i dubbi sul suo coinvolgimento crescono

Abdel Touil si difende. Dal carcere di San Vittore il giovane marocchino arrestato a Milano con l'accusa di aver preso parte all'attentato al museo del Bardo a Tunisi chiede spiegazioni del suo arresto ai magistrati che lo stanno interrogando: "Perché sono qui? Io non ho fatto nulla..." Una difesa che sembra suffragata dai tanti dubbi che circondano il suo fermo.

L'ultimo di questi l'identikit della Polizia di uno dei terroristi ricercati. Il suo nome è proprio Abdel Touil, ma il suo aspetto completamente diverso. Prende quindi corpo l'ipotesi di uno scambio di persona da parte della Polizia tunisina

I PIU VISTI