News

Whistleblower, flash mob di Riparte il futuro. Cantone: "Serve la legge"

Una teca trasparente contro la corruzione, in pieno centro storico a Roma. L’hanno montata gli attivisti di “Riparte il Futuro” e “Trasparency International Italia”  davanti al Pantheon per sensibilizzare i cittadini e smuovere i politici ad approvare anche al Senato la legge sui whistleblower. Ovvero la norma che deve tutelare i dipendenti che denunciano casi di corruzione o altri illeciti di cui sono venuti a conoscenza sul posto di lavoro. Per la legge Severino denunciare è un dovere ma chi denuncia è spesso soggetto a mobbing se non in molti casi licenziato. A sostegno dell'iniziativa è arrivato anche Raffaele Cantone, presidente Anac, che ha aggiunto la sua firma alle oltre 58.000 già raccolte.

I PIU VISTI