Bari 2017

Panorama d'Italia, Bari 2017: Start up - Carepy

Migliorare la vita dei malati, alleggerire i costi del Sistema Sanitario Nazionale. Ecco la mission di Carepy

La startup innovativa Carepy S.r.l. è nata a fine settembre del 2014 da un’idea dei giovani Davide Sirago, Luigi Brigida e Alessio Germinario, ed oggi ha sede a Bari e Pescara.
Il team ha creato Carepy, una soluzione informatica che migliora la qualità della vita dei malati e di chi li assiste, aumentando l’aderenza terapeutica e diminuendo i costi per il Sistema Sanitario Nazionale.
Il problema della gestione dei farmaci in casa e la difficoltà nel seguire in maniera corretta le terapie sono molto diffusi nelle famiglie, soprattutto tra i malati cronici. Spesso, infatti, ci si accorge di un farmaco scaduto o terminato proprio nel momento in cui è necessario assumerlo o si acquista un medicinale già presente in casa semplicemente perché non si ha sotto controllo lo stato della propria dispensa dei farmaci.
Non solo: la spesa per i farmaci in Italia si attesta sui 27 miliardi di Euro l’anno, di cui il 75% a carico del Servizio Sanitario Nazionale, mentre i farmaci rilasciati in farmacia e auto-somministrati rappresentano il 12% della spesa sanitaria complessiva. Lo stato di sostanziale “autogestione” di molti farmaci (in particolare quelli a uso cronico) impatta negativamente sull’aderenza terapeutica: in Italia, infatti, un malato cronico su due non segue adeguatamente i propri piani terapeutici, saltando e confondendo le assunzioni prescritte dal medico o assumendo dosaggi sbagliati. Questo provoca delle gravi conseguenze sullo stato di salute dei pazienti, che in seguito necessitano di interventi di recupero più lunghi e costosi (es. visite pronto soccorso, ricoveri d’urgenza, ecc.), aumentando così la spesa sanitaria nazionale e generando uno spreco pari ad 1/7 di tutta la spesa.
Il sistema Carepy gestisce farmaci e terapie attraverso un’applicazione per smartphone e tablet – connessa a un database di oltre 1.000.000 tra medicinali, parafarmaci e prodotti medicali, disponibile sui principali marketplace digitali - destinata ai pazienti e ai loro familiari. L’app si interfacciata direttamente con il farmacista di fiducia, che gestisce le disponibilità e l’approvvigionamento dei farmaci, e con il medico curante che controlla in corso d’opera le terapie e l’aderenza terapeutica.
Il medico gestisce le prescrizioni ed i piani terapeutici del paziente tramite l’applicativo Carepy Med, monitorando il ciclo di cura ed adattando le terapie alle esigenze del paziente. Durante l’atto di vendita dei medicinali, il farmacista – tramite il gestionale Carepy Pharma - inserisce tramite lo scanner ottico i farmaci acquistati ed eventualmente le terapie associate direttamente nell’account Carepy del cliente, che riceve in tempo reale i dati di farmaci e terapie nella cassetta virtuale sul proprio smartphone. L’applicazione ricorderà all’utente quando assumere i medicinali o quando ricordare l’assunzione ad altre persone e avvertirà della scadenza dei propri farmaci e delle confezioni terminate o in procinto di terminare.
Carepy crea quindi un canale diretto e continuativo tra il farmacista e i propri clienti, che significa fidelizzazione, promozione (l’aprire un canale diretto e qualificato con i clienti permette la creazione di promozioni mirate su un target interessato) e statistiche (dati sulle reali preferenze di acquisto del proprio bacino di utenti per intercettare le loro esigenze). Inoltre, il servizio coinvolgendo medico curante, caregivers (coloro che si occupano della cura del malato), permette un’aderenza terapeutica fedele alle prescrizioni.
L’applicazione gratuita è attualmente utilizzata da migliaia di persone di tutte le età, mentre, allo stesso tempo, un gran numero di farmacie in tutto il territorio nazionale già offre il servizio di supporto completo ai propri clienti. Recentemente, Carepy è stato promosso da alcune associazioni di categoria territoriali, come Federfarma BAT, e dall’innovativo consorzio UniNetFarma, nato dalla collaborazione di Unifarma, FarmaUniti e Farmacie Comunali Torino, che lo utilizza come servizio digitale di punta all’interno delle farmacie della rete Experta.
Lo scorso 20 settembre In Quirinale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito alla startup Carepy la massima onorificenza italiana nel campo dell’innovazione, il Premio dei Premi dell’Innovazione 2016.
Precedentemente, a luglio, il presidente di Confcommercio Nazionale Carlo Sangalli ha proclamato l’azienda innovativa vincitrice del "Premio Nazionale per l'Innovazione nei Servizi 2016" nella Categoria Service Design nei Servizi.
Nel 2015, la startup è stata premiata da Federfarma Nazionale e IMS Health durante la manifestazione Cosmofarma per aver creato la migliore Innovazione in farmacia dell’anno.
La start up è stata inoltre selezionata da Confindustria Bari e BAT fra le nuove attività d’impresa ad alto potenziale ammesse a far parte del programma Match up, un’iniziativa che mette in contatto e crea collaborazioni fra startupper e aziende consolidate per diffondere l’innovazione.

I PIU VISTI