Sport

Cliff diving Red bull a Copenhagen

Lo spettacolo dei tuffi dalle grandi altezze (Cliff diving Red Bull) in Danimarca dove vince ancora il britannico Gary Hunt

Acclamato da una folla di 35.000 spettatori, l’inarrestabile Gary Hunt "the Brit" (511,60 punti) conclude la tappa in terra di Danimarca della Cliff Diving Red Bull davanti al connazionale Blake Aldridge (476,85 punti) e alla leggenda del cliff diving Orlando Duque (463,60 punti) aggiudicandosi ancora una volta la vittoria – la quarta consecutiva nella stagione in corso - dalla piattaforma posta a 28 metri di altezza sull'Opera House. A metà della stagione 2015 sono questi i tre atleti che hanno conquistato il podio nelle prime 4 tappe e che guidano la classifica generale. Il 31enne Gary Hunt si dimostra un vero e proprio esempio di coerenza e aggiunge un'altra vittoria alla sua collezione. Proprio come nella seconda tappa a La Rochelle, i gradini più alti del podio sono degli inglesi: l'ex campione olimpico Blake Aldridge conquista infatti il secondo posto grazie al tuffo più complesso di questa disciplina (coefficiente di difficoltà di 6.3) con cui si è aggiudicato i punteggi di 8 e 8.5 dai giudici. Completa il podio il colombiano Orlando Duque, l'atleta più esperto delle World Series e vincitore di 13 titoli mondiali. Delusione per il russo Artem Silchenko (che si era aggiudicato la tappa di Copenaghen nel 2013), che chiude la 12° posto dopo aver perso il testa a testa contro la wildcard Anatoliy Shabotenko. Al quarto posto, il messicano Jonathan Paredes le cui splendide esecuzioni hanno battuto il complesso programma di tuffi di David Colturi, arrivato 9°.

Al termine della quarta tappa la classifica generale vede il comando indiscusso di Gary Hunt, grazie al nuovo punteggio pieno conquistato a Copenaghen. Segue al secondo posto Orlando Duque con 550 punti, Blake Aldridge al terzo posto con 520 punti, seguito dal più giovane atleta in gara, l'americano David Colturi (400 punti) e dal messicano Jonathan Paredes, con 289 punti. Dopo la tappa più a nord, le World Series si preparano a ritornare nell'arcipelago portoghese delle Azzorre per una nuova spettacolare competizione che vedrà sfidarsi uomini e donne nei tuffi in caduta libera a 85 km/h. Dopo la tappa in Bosnia-Erzegovina sarà poi la volta dell’Italia: il 13 settembre Polignano a Mare, splendida località costiera a sud di Bari, ospiterà la finale femminile e la semifinale maschile della Red Bull Cliff Diving World Series 2015.

CLASSIFICA GENERALE 1. Gary Hunt | UK | 511.60 punti 2. Blake Aldridge | UK | 476.85 3. Orlando Duque | COL | 463.60 4. Jonathan Paredes | MEX | 435.70 5. Michal Navratil | CZE | 411.70 6. Steven LoBue | USA | 405.85 7. Andy Jones | USA | 399.75 8. Anatoliy Shabotenko (wildcard) | UKR | 396.30 9. David Colturi | USA | 292.80 10. Kris Kolanus (wildcard) | 289.55 11. Todor Spasov (wildcard) | BUL | 282.30 12. Artem Silchenko | RUS | 264.70 13. Alain Kohl (wildcard) | LUX | 238.55 14. Jucelino Junior | BRA | 212.40

I PIU VISTI