Sport

Coppettazione: ecco spiegati i cerchi rossi sugli atleti di Rio 2016

Risolto il mistero delle macchie tonde sui corpi degli sportivi delle Olimpiadi

La Coppettazione è un'antica tecnica cinese in voga tra gli sportivi di Rio 2016


Molto popolare in Cina e particolarmente di moda tra gli atleti di Rio 2016, la coppettazione è un'antica tecnica di guarigione della tradizione orientale. Se vi siete chiesti cosa siano quelle macchie tonde e scure sulla pelle degli sportivi delle Olimpiadi, come Michael Phelps, ecco la spiegazione: tramite il "cupping" (o coppettazione), alcune porzioni di pelle vengono risucchiate in piccole tazze, creando un vuoto al loro interno. Questo crea le famose macchie circolari, che non sono altro che ematomi causati dall'aumento del flusso sanguigno delle zone trattate.

Può sembrare bizzarro, ma la tecnica della coppettazione è molto diffusa alle Olimpiadi di Rio 2016, poiché il 'risucchio' e l'aumento del flusso sanguigno avrebbero un effetto positivo sui dolori muscolari. Che ci crediate oppure no, gli sportivi che hanno scelto la coppettazione sono davvero molti, perché considerata un utilissimo "metodo di recupero muscolare" - ha scritto il nuotatore bielorusso Pavel Sankovič sul suo profilo Instagram. Si tratta solo di una moda del momento? Chiediamolo a  Michael Phelps, Alex Naddour, Pavel Sankovič, Natalie Coughlin che sembra non possano farne a meno.

I PIU VISTI