Sport

Corsa della Bora: buona la prima

Le immagini della gara sul Golfo di Trieste corsa a tempo di record

Buona la prima per la corsa della Bora, un inno allo sport e al territorio sul golfo di Trieste con arrivo a Portopiccolo. La prima edizione della S1, è stata davvero spettacolare e avvincente. I corridori hanno letteralmente bruciato le tappe, arrivando a destinazione in anticipo su qualsiasi pronostico.  Luca Carrara, Un inno allo sport e al territorio. La prima edizione della S1, la Corsa della Bora, è stata davvero spettacolare e avvincente. I corridori hanno letteralmente bruciato le tappe, arrivando a destinazione in anticipo su qualsiasi pronostico. Il primo classificato, Luca Carrara, ha superato i dislivelli e corso i 55 km della trailrunning in 4 ore e 41 minuti, seguito a breve distanza da Christian Modena e Nicola Bassi. Il podio femminile è stato conquistato invece dalla slovena Ajda Radinja, seconda Cristiana Follador e terza classificata Marta Poretti. “Siamo molto contenti, complimenti allo staff. È stata un'esperienza di gara molto bella, con un paesaggio mozzafiato vista mare”, hanno dichiarato all'unisono i primi atleti al traguardo.


L'itinerario completo di gara riprendeva grossomodo i vecchi sentieri dei contadini e dei pescatori, quelli che costituivano l'originario CAI 1, prima che venisse ampliato e restaurato.


I corridori che hanno partecipato alla lunga sono partiti dal Duomo di Muggia alle 7 e mezza del mattino, arrivando spediti ad affrontare i ghiaioni della Val Rosandra. Si sono guadagnati velocemente gli spettacolari scorci sul golfo triestino che li hanno poi accompagnati fino all'arrivo a Porto Piccolo, verso l'ora di pranzo.


I partecipanti alla “corta”, la S1 Half, che copriva invece gli ultimi 21 km del tracciato totale, sono partiti alle ore 10.15 dall'Obelisco di Opicina, spronati da un freddo pungente e da alcune simpatiche befane. Il primo ad arrivare a Sistiana è stato Rok Bratina, seguito dall'austriaco Manfred Steger e da Stiven Vunic. Tra le partecipanti femminili ha vinto Francesca Tesonil, seconda Darija Bostjancic e terza Kristel Mottin.


Non sono mancate le squalifiche e alcuni piccoli infortuni, per fortuna non con gravi conseguenze. La maggior parte degli spettatori, accompagnatori e runner hanno partecipato con grande entusiasmo manifestazione, organizzata da Asd SentieroUno, con il patrocinio della Regione, di Turismo FVG, della Provincia di Trieste, dei Comuni di Trieste, Muggia, San Dorligo e Duino Aurisina. E supportata dal prezioso contributo dei volontari di CAI, Soccorso Alpino, Associazione Carabinieri Volontari e Protezione Civile.  ha superato i dislivelli e corso i 55 km della trailrunning in 4 ore e 41 minuti, seguito a breve distanza da Christian Modena e Nicola Bassi. Il podio femminile è stato conquistato invece dalla slovena Ajda Radinja, seconda Cristiana Follador e terza classificata Marta Poretti. “Siamo molto contenti, complimenti allo staff. È stata un'esperienza di gara molto bella, con un paesaggio mozzafiato vista mare”, dichiarano all'unisono i primi atleti al traguardo.


Soddisfatto l’organizzatore della kermesse, Tommaso de Mottoni: “uno sforzo incredibile per unire tutte le risorse del territorio, ripagato dalla grande soddisfazione nel constatare che tutto sia andato per il meglio”.


L'itinerario completo di gara riprendeva grossomodo i vecchi sentieri dei contadini e dei pescatori, quelli che costituivano l'originario CAI 1, prima che venisse ampliato e restaurato. I corridori che hanno partecipato alla lunga sono partiti dal Duomo di Muggia alle 7 e mezza del mattino, arrivando spediti ad affrontare i ghiaioni della Val Rosandra. Si sono guadagnati velocemente gli spettacolari scorci sul golfo triestino che li hanno poi accompagnati fino all'arrivo a Porto Piccolo, verso l'ora di pranzo.


I partecipanti alla “corta”, la S1 Half, che copriva invece gli ultimi 21 km del tracciato totale, sono partiti alle ore 10.15 dall'Obelisco di Opicina, spronati da un freddo pungente e da alcune simpatiche befane. Il primo ad arrivare a Sistiana è stato Rok Bratina, seguito dall'austriaco Manfred Steger e da Stiven Vunic. Tra le partecipanti femminili ha vinto Francesca Tesonil, seconda Darija Bostjancic e terza Kristel Mottin.


Non sono mancate le squalifiche e alcuni piccoli infortuni, per fortuna non con gravi conseguenze. La maggior parte degli spettatori, accompagnatori e runner hanno partecipato con grande entusiasmo manifestazione, organizzata da Asd SentieroUno, con il patrocinio della Regione, di Turismo FVG, della Provincia di Trieste, dei Comuni di Trieste, Muggia, San Dorligo e Duino Aurisina. E supportata dal prezioso contributo dei volontari di CAI, Soccorso Alpino, Associazione Carabinieri Volontari e Protezione Civile.

I PIU VISTI