Sport

StraTorino, si parte!

L'8 maggio al via la maratona, la 10km e la 5km tra le vie di Torino giunta alla sua 40^ edizione

Negli anni, con il crescere del numero di persone che corrono, si sono moltiplicate anche le gare, ma pochissime, in tutta Italia, possono vantare 40 anni di storia come La StraTorino La Stampa.
Nelle StraTorino la corsa non è il fine, ma l'occasione: il vero fine è il divertimento, il piacere di passare una domenica mattina diversa dal solito, godendosi questa bellissima città in compagnia di migliaia di nuovi amici.
I colori della StraTorino La Stampa sono, non a caso, il giallo ed il blu, ovvero i colori della città di Torino che offrirà a chi arriverà da fuori l’occasione perfetta per scoprire le sue bellezze architettoniche quali piazze, vie e parchi, in un modo unico, rilassato e piacevole.

La Stampa sta lavorando da mesi con entusiasmo per celebrare al meglio l'edizione del 40esimo anniversario e rinnovare la tradizione, regalando a chi parteciperà intrattenimento, musica, spettacolo e tanto divertimento.

La 40esima StraTorino sarà un evento nell’evento: offrirà, infatti, un’esperienza piacevole e unica anche a chi "inspiegabilmente" non si sarà iscritto, ma avrà deciso di seguire la gara in Piazza San Carlo, in Piazza Vittorio, ai Murazzi o lungo tutto il percorso al ritmo della musica di Radio NumberOne.

Ci saranno ospiti dello spettacolo e dello sport, ma domenica 8 maggio tutti, di tutte le età, saranno protagonisti. [i VIP che ci sostengono, Cristina Chiabotto, Marco Berry, Leonardo Bonucci della Juventus, Emiliano Moretti del Toro, hanno prestato il volto per la campagna pubblicitaria della StraTorino]

"Mens sana in corpore sano" è la filosofia alla base della StraTorino La Stampa: approcciare una corsa di 10 km o una camminata di 5 km, a seconda della propria forma fisica e del livello di allenamento, ma senza svegliarsi all'alba (la partenza è alle 10:30), in un atmosfera coinvolgente, di svago, relax e divertimento con la possibilità di vivere 3 fantastiche e rinfrescanti experiences: “vento”, “acqua” e “nebbia”.
Sul palco prima della partenza le maschere storiche di Torino, Gianduia e Giacometta, saluteranno tutto il pubblico, per poi lasciare la scena allo spettacolo acrobatico del Cirko Vertigo, che ha organizzato altri due momenti di intrattenimento lungo il percorso. Al via il nastro di partenza sarà invece un cordone umano di circa 20 allievi della scuola di applicazione dell’esercito.

Tradizione, ma anche rinnovamento per cui, nessuna medaglia! Tutti gli iscritti potranno scaricare facilmente dalla mattina del 10 maggio sul sito www.stratorino.it l'attestato di partecipazione ed un ricordo fotografico (basterà riconoscersi e trovarsi tra le migliaia di fotografie scattate).

Il costo dell'iscrizione (16€ per gli adulti e 8€ per i bambini sino a 10 anni) sarà più che ripagato dalla “ricchezza” del pacco gara, senza contare il valore dei ricordi di una giornata  che si preannuncia indimenticabile.
L’impegno  dei partecipanti si concretizzerà, infine, in una donazione alla fondazione Specchio dei Tempi La Stampa, da 60 anni impegnata in iniziative di alto valore sociale in città e non solo: il ricavato, infatti, sarà destinato al progetto “Un tetto per chi soffre”: a 3.300 famiglie bisognose di Torino sarà pagata una mensilità di affitto della casa, un piccolo ma significativo contributo.

Appuntamento, quindi, domenica 8 maggio entro le ore 10.30 in Pazza San Carlo; a partire da venerdì in Piazza si potrà ritirare il pacco gara e per le iscrizioni dell'ultima ora ci sarà tempo anche domenica mattina dalle 9 alle 10.

Per ulteriori info:  www.stratorino.it

AUTORE: asoglio

I PIU VISTI