Video Divertenti

L'appello della ragazza rimasta incinta in Australia. Ma è pubblicità

Dall'Australia l'ennesimo caso di scherzo (o "fake") su internet; la ragazza che cercava il padre di suo figlio era solo una trovata pubblicitaria

E' una pubblicità, una trovata di marketing sui social network l'appello video lanciato attraverso youtube e facebook da questa ragazza che si presenta nel filmato come Natalie Amyot, francese, venuta in vacanza in Australia, precisamente a Mooloolaba (bellissima località a pochi km a nord di Brisbane).
Nel filmato la giovane, con fare preoccupato ma deciso, raccontava di essere venuta nella cittadina della Gold Coast e di aver conosciuto un ragazza con cui era stato amore "a prima vista" e di aver passato con lui una "notte fantastica". Al suo ritorno in Francia, 6 settimane dopo, aveva scoperto di essere rimasta incinta. Così ecco la richiesta: "aiutatemi a trovare il papà di questo bambino!".

Una richiesta anomala subito diventata virale con quasi due milioni di visualizzazioni in un solo giorno. Non solo. Il filmato è stato ripreso e trasmesso anche da tutte le televisioni australiane.

Peccato che in realtà sia un fake, una bugia, un trucco studiato da alcuni esperti di social marketing contattati da Mooloolaba per cercare di attirare un po' di turisti da quelle parti. E così si scopre che la giovane Natalie sia in realtà un'attrice di origini francesi, che non aspetta alcun bambino e che non esista alcun padre da ricercare.

A confermarlo lo stesso autore del filmato in un secondo video.

I PIU VISTI