Lifestyle

Corti di Lunga Vita: svelati i vincitori

Pupi Avati ha premiato durante Goldage i vincitori del 1° concorso di cortometraggi dedicati al tema dell'anzianità

Sono stati premiati al Palazzo del Cinema del Lido di Venezia da Pupi Avati i vincitori di Corti di Lunga Vita, il primo concorso internazionale di cortometraggi dedicati al tema dell’anzianità e promosso dall’Associazione 50&Più.

Il tema di questa prima edizione è stato incontri e riconoscimenti: senza riconoscimento dell’altro, a prescindere da etnie, sesso, età, religione, livello culturale non può esistere convivenza. La vecchiaia è un’età che dal punto di vista della comunicazione ha stentato ad essere riconosciuta e che fino a qualche decennio fa si preferiva ignorare. L’idea di veicolare nuove immagini di questa età rappresenta quindi per l’Associazione 50&Più un’importante sfida.

Le opere vincitrici:

1° Classificato

Caterina guarda Caterina, di Caterina Silva https://www.youtube.com/watch?v=KJw0-8YtRiU

Storia di una bellezza celata nelle mani nodose, nei giunti scricchiolanti, nel peso della pelle scavata di mia nonna, quest'opera vuole documentare la bellezza femminile nell'età sfiorita e la routine quotidiana degli anziani contro la noia apparente che la circonda e il timore che incute. Caterina ha 93 anni e vive in un paesino dell'entroterra ligure. Una bellezza inconfutabile che gusti con sessant'anni in meno dentro gli occhi e che riconosci nella vitalità di una donna anziana che con la sua esuberanza anima tutto il paese. C'è la bellezza di Caterina e c'è la bellezza della vecchiaia, il modo di viverla nelle relazioni, nei silenzi, al lavoro nell'orto o in casa: Caterina è felice non perché cerca di essere quello che non è più, ma proprio perché vive pienamente la sua età. Perché la bellezza è lo splendore del vero. E questo non è solo un fatto privato, bensì un bene per tutti.
2° Classificato

The colorful life of Jenny P., di Daniele Barbiero https://www.youtube.com/watch?v=NK8NxCp-F7E

Il nonno di Jenny riesce a farle vedere il mondo a colori. Ma ogni cosa ha una fine e per la piccola è giunto il momento di affrontare una triste realtà…

3° Classificato

Perdutamente, di Emilio Guizzetti

https://www.youtube.com/watch?v=udLwpDuLyw4&list=PLGWznhZJO0Iwxuf78-RBbG4Tefs0yQWEi&index=2

Italia 1941. In un ospedale militare un giovane soldato osserva i compagni feriti. Attraverso la radio e i giornali giungono gli echi della propaganda fascista che esalta le vittorie delle truppe italiane in Dalmazia. La percezione della realtà muta però repentinamente

Premio della giuria popolare

La follia (h)a più voci, di Alessandra Cocciolo Minuz

https://www.youtube.com/watch?v=ZxfH8UJwkkk&t=256s

Riflessione condivisa sulla necessità di essere sempre fedeli a se stessi, maturi e sereni nell'espressione autentica della propria diversità e unicità esistenziale. L'opera di Erasmo da Rotterdam è divenuta per gli attori 50&Più Lecce il "pre-testo" per compiere un viaggio alla scoperta di sé, dei propri sentimenti, delle proprie emozioni più profonde, così da scoprire quanto in ognuna di esse, nonostante l'età, si celi sempre il seme della Follia. Un viaggio profondo, e solo in principio individuale, che ha condotto ogni partecipante al riconoscimento di quella parte di sé che sembrava ormai svanita, ma che in realtà era solo assopita dalle esperienze della vita. Così, con graduale stupore si è passati dal riconoscimento del proprio "folle" io all'incontro e alla condivisione gioiosa di emozioni e desideri, passioni e umane debolezze, per acquisire infine la piena consapevolezza che "la follia è la vera dominatrice dell'esistenza di ciascun uomo", in ogni momento e fase della propria vita.

Le opere sono state valutate da una Giuria Tecnica composta da Pupi Avati (Presidente), Lidia Ravera, Lina Pallotta, Marco Trabucchi, Anna Maria Melloni e da una giuria popolare.
La giuria tecnica ha assegnato tre premi in denaro: 2.000 euro per il primo classificato, 1.000 euro per il secondo e 500 per il terzo. La giuria popolare ha assegnato un buono viaggio da utilizzare presso l’Agenzia 50&Più Turismo del valore di 1.500 euro.
50&Più, fondata nel 1974, è un'Associazione libera, volontaria e senza fini di lucro. Opera per la rappresentanza sindacale, la tutela e l'assistenza dei propri soci a sostegno dell’invecchiamento attivo, dell'affermazione e della valorizzazione del ruolo della persona anziana. Aderente a Confcommercio – imprese per l'Italia, e forte di 330 mila iscritti, 50&Più è diffusa con oltre 1.000 sedi su tutto il territorio nazionale. Conta anche 29 sedi in 10 paesi del mondo. www.50epiu.it

I PIU VISTI