Lifestyle

Genio in 21 Giorni. Anche l'Università dice "Ok"

Il sistema, primo in Italia, ha di recente ottenuto la certificazione di competenza come esperti di apprendimento strategico dall’Università Popolare degli Studi di Milano

Sono ancora tanti i ragazzi che davanti a una bocciatura decidono di mollare gli studi finendo spesso col rimpinguare le fila, già folte, di inoccupati del nostro Paese. Precisamente, secondo gli ultimi dati forniti dal MIUR alla fine dello scorso anno relativi all’abbandono scolastico, i giovani italiani che hanno scelto di non non andare più a scuola hanno sfiorato il 14%, percentuale ancora alta rispetto alla media Europea e soprattutto rispetto all’obiettivo fissato dalle istituzioni di contenerla entro il 10%.

Spesso additati come svogliati, in realtà molti di questi ragazzi hanno semplicemente delle difficoltà a trovare un metodo di apprendimento che consenta loro di prepararsi in maniere efficace a superare esami e interrogazioni.

Ne è convinto Massimo De Donno, autore assieme a Giacomo Navone dei best sellers da oltre 200.000 copie vendute “Genio in 21 Giorni” e “Inglese in 21 Giorni” (Sperling & Kupfer) e Ceo della rete di imprese Genio.net che usa il metodo di apprendimento strategico Genio in 21 Giorni e che, prima in Italia, ha di recente ottenuto la certificazione di competenza come esperti di apprendimento strategico dall’Università Popolare degli Studi di Milano.

“In questi anni - spiega De Donno - ho avuto modo di verificare personalmente come siano davvero tanti i giovani convinti di non essere in grado di capire una o più materie, al punto di decidere di abbandonare gli studi. In realtà il loro problema era semplicemente legato al metodo con cui si approcciavano allo studio: un metodo che a fronte di una grande fatica portava scarsi risultati”. Con un costo economico e sociale davvero ingente, soprattutto se si pensa che l’interruzione del percorso scolastico produce una schiera di persone con un livello di formazione così poco specializzato da non consentire loro di entrare a far parte di un mondo del lavoro che, soprattutto nelle imprese, richiede professionalità, anche tecniche, adeguatamente formate.
Un metodo diffuso in Italia, con 29 sedi, e all’estero, con 15 tra Spagna, UK, Stati Uniti e Svizzera, la rete che fa capo al marchio Genio.net eroga 4848 corsi all’anno frequentati circa da 42.000 studenti.

I PIU VISTI