Viaggi

Constance Aiyana, isola di Pemba, Zanzibar. Dove puoi conoscere il divino | video

Constance presenta la nuova meta per l'Oceano Indiano, l'Isola di Pemba

Il piacere della scoperta, di meravigliarsi di fronte a una foresta vergine o all’alternarsi della marea, l’incanto di scorgere infinite sfumature di blu che neanche il più abile dei pittori saprebbe riprodurre, la dolce sensazione della brezza marina che accarezza il volto mentre il sole si tuffa nell’Oceano Indiano: tutto questo e molto di più è Pemba, l’isola verde nell’arcipelago di Zanzibar, la casa del nuovo Constance Aiyana.


Il gruppo Constance Hotels and Resorts ha scelto questo luogo ancestrale sull’antica via delle spezie non battuto dal turismo di massa, per accogliere le 30 esclusive ville del suo ultimo gioiello d’ospitalità.


La filosofia del gruppo, True by Nature, qui trova la sua massima espressione, nel cuore dell’Africa vera, che mostra il suo volto più autentico fatto di colori vibranti, stellate senza pari, sorrisi genuini e persone gentili. Nel pieno rispetto dell’ambiente in cui sorge il Constance Aiyana accoglie i suoi ospiti in uno spazio rilassante, dove dominano materiali naturali nelle nuances del bianco in armonia con i toni caldi del legno, utilizzato negli arredi e nei decori.


Chi soggiorna al Constance Aiyana può rilassarsi sulla spiaggia sorseggiando un cocktail tropicale o abbandonandosi alle mani delle abili terapiste della U SPA scegliendo un massaggio all’aroma di lemongrass, frangipani, ylang ylang, gelsomino tanti altri.


Chi invece non resiste al desiderio di scoprire l’isola e i suoi segreti può scegliere tra le diverse escursioni proposte dal resort, come il pic-nic al sand bank, lingua di sabbia a soli venti minuti di navigazione dal Constance Aiyana. Un luogo che non si vorrebbe mai lasciare, una striscia lucente in mezzo alla vastità dell’oceano, lambita da acque calde e cristalline. Durante il tragitto in barca si può decidere di fare una piccola deviazione per tuffarsi con maschera e boccaglio per ammirare i pesci e coralli colorati che animano i fondali del canale di Pemba.


Da non perdere il kayak tra le mangrovie: si parte dal resort a bordo del dhow, l’imbarcazione tradizionale, che veleggia fino al punto scelto per entrare negli infiniti canali nella foresta, dove con il naso all’insù ci si perde in una tela intricata di rami, foglie e fiori, e al ritorno, un aperitivo a bordo, gustando un calice di rosè mentre il sole tramonta tingendo il cielo di rosso, arancio e lilla.


Pemba, nell’arcipelago di Zanzibar, è nota per la sua natura rigogliosa e per la coltivazione del chiodo di garofano: si stima che circa l’80% del territorio sia ricoperto da questa spezia, nota fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche. Gli appassionati possono visitare il giardino delle spezie nei pressi della riserva forestale di Ngezi, area naturale protetta di 1440 ettari.


Chi invece vuole avere una veduta generale dell’isola può salire sul faro, da dove si ha una vista panoramica tra terra, mare e cielo.


Dopo una giornata ricca di emozioni ed esplorazioni, si può cenare al ristorante del Constance Aiyana gustando i sapori locali. Magica la serata a piedi nudi sulla spiaggia, illuminata dalla volta stellata e da lunghe torce in riva al mare. Durante questa cena speciale un sottofondo musicale unico, la malaika - angelo in swahili - contribuisce a creare un’atmosfera da film, mentre gli ospiti restano incantati nel cuore della notte africana gustando aragoste e pescato del giorno.


Quando si lascia il Constance Aiyana a bordo di uno degli aerei ultraleggeri che lasciano Pemba, lo sguardo si posa per un’ultima volta su una terra sorprendente e l’unico pensiero che passa per la mente è quello di ritornare, presto, molto presto, perché questo angolo di mondo ha ancora tanto da svelare!


Asante Sana (grazie mille) Pemba!

I PIU VISTI