Viaggi

Dopolavoro Dining Room presenta le sue prestigiose “Cene a 4 mani”

Una nuova costellazione di stelle Michelin risplende nel cielo di Venezia dal 21 giugno presso l’Isola delle Rose

Federico Belluco apre le porte della sua cucina a Claudio Vicina, Chef del Ristorante Casa Vicina di Torino - fiore all’occhiello di Eataly Torino Lingotto -. Le ‘prime’ quattro mani stellate che daranno il via, in grande stile, agli appuntamenti mensili che sono ormai diventati un ‘must have’ dell’estate veneziana.
Chef Belluco, amante della tradizione, con un’attenzione chirurgica nell’arte della rivisitazione, è comparso nel “firmamento” della Guida Michelin 2016 aggiudicandosi la prima stella a soli 27 anni. Torinese di nascita, la sua passione per la cucina lo ha portato dopo una serie di esperienze internazionali ad approdare nel 2014 al ristorante “Casa Perbellini” di Giancarlo Perbellini a Verona, che a distanza di solo un anno, riconoscendo il suo talento innato, gli propone di supportarlo nell’apertura del nuovo Dopolavoro Dining Room sull’Isola delle Rose, coordinandone personalmente la brigata.
Chef Vicina, con il fratello Stefano, rappresenta la quarta generazione di una famiglia che da più di un secolo opera nella ristorazione. Claudio evidenzia fin da piccolo la propria passione per la cucina andando ad aiutare i propri genitori al ristorante La Gria di Borgofranco d’Ivrea dove si occupa di pulire le quaglie e lavare i peperoni! Tutto è partito da qui fino ad ottenere nel 2002 la stella Michelin, da quell’anno sempre riconfermata.
Nel 2003 Casa Vicina si trasferisce a Torino dove prosegue la sua attività fino al 2006, quando Claudio viene scelto da Piero Alciati e Oscar Farinetti per entrare a far parte del progetto di Eataly e da quel momento diventa lo chef del ristorante gourmet del primo centro enogastronomico dedicato agli Alti Cibi.

Per la cena del 21 giugno il menu interpreta le origini e le passioni che hanno accompagnato i due Chef in un escursus che si trasforma in un perfetto equilibrio tra richiami alla tradizione e amore incondizionato per prodotti icona dei territori di appartenenza.
Lasciatevi stupire dalla Bagna Caòda da Bere e l’Uovo Pic-nic firmati da Chef Vicina, dall’Insalata Dopolavoro di Chef Belluco e dalla dolce conclusione del suo Sasso, Pistacchio e Lampone.
Prossimi appuntamenti:

26 luglio
Federico Belluco e Alfio Ghezzi (Ristorante Locanda Margon, 2 stelle Michelin)

27 settembre
Federico Belluco e Massimiliano Mascia (Ristorante San Domenico, 2 stelle Michelin)

I PIU VISTI