News

Addio a Luke Perry, l'attore di Beverly Hills non ce l'ha fatta

L’attore icona della televisione, arrivato al successo planetario interpretando il ruolo del ribelle tenebroso Dylan McKay in Beverly Hills 92010, è morto in seguito ad un ictus che lo aveva colpito pochi giorni fa.

“Sarò legato al personaggio di Dylan fino alla morte, ma va bene così. Ho creato Dylan McKay. E’ mio”. E così è stato. Luke Perry non ce l’ha fatta. L’attore icona della televisione, arrivato al successo planetario interpretando il ruolo del ribelle tenebroso Dylan McKay in Beverly Hills 92010, è morto in seguito ad un ictus che lo aveva colpito pochi giorni fa a Los Angeles.

Perry rimase nel cast di Beverly Hills fino al 1995, poi, dopo una breve pausa in cui ebbe tempo di recitare il ruolo di se stesso in Vacanze di Natale ’95 di Neri Parenti,  tornò a nei panni Dylan fino al 2000. Era proprio nella tv che l’attore aveva sempre trovato il proprio habitat naturale, recitando in serie famose come come Oz, Body of proof e Riverdale; inoltre aveva appena ultimato le riprese del prossimo film di Quentin Tarantino dedicato a Charles Manson, C’era una volta a Hollywood.

I PIU VISTI