News

Fallisce il vertice Trump-Kim Jong-un

L’insistenza di Kim su una revoca totale delle sanzioni e la sua scarsa disponibilità a smantellare il suo armamento nucleare hanno fatto saltare l’atteso accordo tra i due leader Donald Trump e Kim Jong-un

Colpo di scena finale nel secondo vertice tra Donald Trump e Kim Jong-un: nonostante le ripetute dichiarazioni ottimiste che si sono susseguite fino all’ultimo, l’insistenza di Kim su una revoca totale delle sanzioni e la sua scarsa disponibilità a smantellare il suo armamento nucleare hanno fatto saltare l’atteso accordo tra i due leader, che hanno lasciato separatamente il Metropole Hotel di Hanoi. Uno sviluppo che finisce per mettere in dubbio la stessa ripresa dei negoziati per la denuclearizzazione della penisola coreana e rischia di portare al ritorno di forti tensioni politiche.

Un Donal Trump imbarazzato, nella conferenza stampa, ha iniziato svicolando, citando le situazioni di tensione tra India e Pakistan e la crisi in Venezuela. Ha detto che l’incontro è stato comunque costruttivo, come ha dichiarato anche il segretario di Stato Mike Pompeo al suo fianco. «Continueremo a dialogare», ha aggiunto il presidente, sottolineando che Kim ha promesso di non effettuare nuovi test missilistici o nucleari.

I PIU VISTI