News

India. La Corte Suprema cancella reato di omosessualità | video

Per la prima volta nella sua storia, l'India non considera più essere omosessuale come un reato. Lo ha stabilito la Corte Suprema che ha definito illegale un vecchio articolo del codice penale, che definiva l’omosessualità come “reato contro natura”.

Storica decisione della Corte Suprema in India. Per la prima volta l’omosessualità non è più considerata un «reato contro natura». La massima istanza giudiziaria del Paese  che conta 1,25 miliardi di abitanti ha definito illegale un vecchio articolo del codice penale, che definiva l’omosessualità come “reato contro natura”. Il presidente della Corte suprema, Dipak Misra,  ha affermato che la legge era diventata un’arma per la persecuzione della comunità. Cinque giudici della Corte suprema a luglio avevano ascoltato varie persone omosessuali, tra cui varie celebrità, che denunciavano come l’articolo fosse contrario alla Costituzione. Il governo nazionalista indù di Narendra Modi, conservatore sui temi sociali, aveva scelto di non posizionarsi sul tema  (Twitter)

I PIU VISTI