News

Marco Travaglio e Mara Carfagna: lite a Otto e mezzo

Un duello fatto di provocazioni, risposte (e anche insulti). Così si è conclusa la partecipazione di Marco Travaglio e Mara Carfagna alla trasmissione Otto e Mezzo andata in onda giovedì sera su La7.

Un duello fatto di provocazioni, risposte (e anche insulti). Così si è conclusa la partecipazione di Marco Travaglio e Mara Carfagna alla trasmissione Otto e Mezzo andata in onda giovedì sera su La7. Lo scontro più acceso è stato sicuramente quello sul capitolo Tav.

Ed è proprio su tutto ciò che Mara Carfagna ha lanciato la prima punzecchiatura e provocazione nei confronti del giornalista che è da molto tempo un megafono in difesa dell’operato governativo del Movimento 5 Stelle. Puntando proprio su questo, la deputata di Forza Italia e vicepresidente della Camera lo ha definito «leader dei 5 Stelle».

A far sorridere è stato il fatto che Travaglio non abbia battuto ciglio e abbia risposto alla provocazione della deputata come se non si fosse sentito toccato da quella sua battuta. Ma, in realtà, il riflesso è proseguito andando avanti nella trasmissione.

Travaglio ha infatti poi ribattuto: «Come dicevano gli antichi: ‘a discutere con gli stupidi poi si rischia di essere confusi’». In pratica, quindi, ha definito la deputata e vicepresidente della Camera una «stupida», prima dell’intervento di Lilli Gruber che ha cambiato discorso.

I PIU VISTI