News

Omicidio Milena Sutter, concessa la semilibertà a Bozano

Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha accordato la semilibertà a Lorenzo Bozano che sta scontando l’ergastolo per la morte della tredicenne Milena Sutter. Bozano è in carcere dal 1979.

Il tribunale di sorveglianza di Firenze ha accordato la semilibertà a Lorenzo Bozano che sta scontando l’ergastolo nel carcere di Porto Azzurro (Livorno) per la morte della 13enne Milena Sutter, rapita il 6 maggio 1971 a Genova e il cui cadavere fu restituito dal mare 14 giorni dopo. Bozano, 'il biondino della spider rossa', è in carcere dal 1979. «Il tribunale ha accolto la nostra istanza oggi, Bozano seguirà un programma all’esterno del penitenziario all’Elba»  spiega il difensore Francesco Del Pasqua.

Lorenzo Bozano ha sempre sostenuto la sua innocenza, come si vede nel video di un'intervista esclusiva fatta nel 2013. In suo aiuto viene anche una testimone di primaria importanza: Isabelle D., l’amica della vittima, mai ascoltata al processo nonostante sia stata interrogata per due settimane dalla polizia e dagli inquirenti.

Isabelle afferma che Milena Sutter non sarebbe mai salita sulla spider rossa di Bozano. Sottolinea che Lorenzo Bozano era “troppo vecchio” per attirare l’attenzione di due adolescenti come loro. E nega che Milena possa aver mai conosciuto il giovane della spider rossa.

I PIU VISTI