News

La prima immagine di un buco nero: "Einstein aveva ragione"

Grazie ad una complessa elaborazione delle immagini provenienti da diverse coppie di telescopi, sincronizzati tramite GPS, si è riusciti per la prima volta a vedere un buco nero.

Pochi eventi nella storia dell’astronomia sono stati così incisivi come quello avvenuto nelle ultime ore, quando grazie ad una complessa elaborazione delle immagini provenienti da diverse coppie di telescopi, sincronizzati tramite GPS, si è riusciti per la prima volta a vedere un buco nero.

Dopo decenni di teorie, a partire da quelle di Einstein, passando attraverso gli studi di Stephen Hawking  finalmente si è ottenuta la prima immagine della storia che ritrae un buco nero. Precisamente si tratta del buco nero al centro della galassia M87, distante da noi ben 55 milioni di anni luce.

Sono passati 100 anni esatti dalla prima immagine che rivoluzionò la fisica moderna anche agli occhi del grande pubblico. Quella scattata durante l’eclissi di Sole del 29 maggio 1919 diede al mondo la prova che la teoria della Relatività generale di Einstein era corretta.

I PIU VISTI