News

The Prodigy, morto il cantante Keith Flint: aveva 49 anni

Keith Flint, che insieme a Liam Howlett e Maxim aveva fondato i The Prodigy, è stato trovato morto nella sua casa a Dunmow, nell’Essex. Lo annuncia lo stesso Howlett su Instagram, tra dolore e incredulità.

“La notizia è vera, non credo a quello che sto dicendo ma il nostro fratello Keith si è tolto la vita. Sono sconvolto, arrabbiato, confuso e col cuore a pezzi”. Così su Instagram Liam Howlett ha confermato quello che era già uscito su tutti i giornali: Keith Flint, che insieme a lui e Maxim aveva fondato i The Prodigy, è stato trovato morto nella sua casa a Dunmow, nell’Essex.

La polizia è stata chiamata subito dopo le 8 ora locale e non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Al loro arrivo a Brook Hill, North End, Flint era già morto. Sembra che la moglie, la Dj Mayumi Kai, fosse in Giappone al momento della morte. Flint era da poco tornato nel Regno Unito dopo le date del tour in Australia, e doveva riprendere i live a maggio negli Stati Uniti, che la band aveva annunciato sui social facendo impazzire i fans.

Con la morte di Flint se ne va una delle icone di quell’elettronica punk anni ’90 che è riuscita ad arrivare dai club al grande pubblico, passando per Mtv e diffondendo la cultura dei rave a livello mediatico.

I PIU VISTI