News

Incendio in deposito rifiuti a Milano. Rischio inquinamento per i fumi nell'aria | video

Un incendio di vaste dimensioni è scoppiato ieri in un deposito rifiuti a Milano, zona Bovisasca - Quarto Oggiaro. La Procura di Milano ha aperto un fascicolo di indagine. Il comune consiglia ai residenti in zona di tenere le finestre chiuse per i fumi diffusi nell'aria.

Un incendio di vaste dimensioni è scoppiato intorno alle 20.30 di ieri nell’area nord di Milano, in via Dante Chiasserini, in zona Bovisasca e vicino a Quarto Oggiaro. Il rogo è scoppiato in un capannone di rifiuti della Ipb e sul posto hanno operato numerosi vigili del fuoco, giunti con 13 mezzi. Il rogo è stato tenuto sotto controllo e non ci sarebbero rischi per le abitazioni vicine, anche se i residenti sono stati invitati a non aprire le finestre delle proprie abitazioni. Un vigile del fuoco di 49 anni è rimasto coinvolto nell’incendio. Il pompiere ha riportato un lieve trauma mentre interveniva insieme ai colleghi.

L’assessore all’ambiente del comune di Milano, Marco Granelli, ha diffuso una nota in merito all’incendio, invitando la popolazione a non aprire le finestre: “Visto il vento debole e costante e le prime rilevazioni di Arpa, fatto insieme il punto alle ore 1.15 del 15 ottobre con Ats, Arpa e Vigili del Fuoco, si decide di confermare ai cittadini a titolo preventivo la precauzione di tenere chiuse le finestre per tutto il tempo dell’incendio fino al suo spegnimento. Si prevede che l’incendio durerà per tutta la giornata di lunedì 15 ottobre”

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo di indagine per individuare le cause dell'incendio di vaste dimensioni. Il pm Donata Costa ha aperto l'inchiesta per il reato di incendio, al momento a carico di ignoti, e l'indagine, condotta dai vigili del fuoco e dalla polizia, dovrà chiarire se si sia trattato di un rogo doloso, come si è ipotizzato già nelle prime ore. (Twitter: @emergenzavvf; @Marcellomaw)

I PIU VISTI