News

Venezuela, blackout nel Paese. Maduro: "è sabotaggio"

Un blackout ha lasciato Caracas quasi completamente al buio dalle ore di punta di giovedì sera. Il presidente Nicolas Maduro ha subito accusato gli Usa, parlando di “guerra elettrica annunciata"

Un blackout ha lasciato Caracas quasi completamente al buio dalle ore di punta di giovedì sera. La mancanza di luce si è poi estesa, interessando altre aree del Venezuela. Il presidente Nicolas Maduro ha subito accusato gli Usa, parlando di “guerra elettrica annunciata e diretta dall’imperialismo statunitense contro il nostro popolo”.

La mancanza di elettricità nella capitale ha innanzitutto fermato al metropolitana, costringendo migliaia di persone a tornare a casa a piedi nelle strade buie. Il blackout ha poi causato il dirottamento dei voli dal principale aeroporto di Caracas. Il governo venezuelano ha “sospeso le attività lavorative e di istruzione” per la giornata di venerdì, in tutto il Paese, per facilitare la restituzione del servizio elettrico. Il Venezuela dipende in gran parte per l’elettricità dalle sue imponenti infrastrutture idroelettiche piuttosto che sulle riserve di petrolio. Tuttavia, decenni di mancata manutenzione hanno provocato il degrado delle principali dighe e i blackout sono relativamente frequenti.

I PIU VISTI