News

Youtube VS Logan Paul: arriva la punizione nonostante le scuse

Ecco il video di scuse di Logan Paul. Ma Google ha comunque deciso di punirlo spiegando in alcuni tweet che il suicidio non va usato per fare visite.

Non è bastato questo video di scuse di Logan Paul, dopo che dieci giorni fa era stato al centro delle discussioni per un video di un uomo morto suicida pubblicato sul suo canale youtube. Il video incriminato che include la macabra scena ha fatto milioni di visite e di dollari. Il fatto è però che quello spezzone non è piaciuto a molti, tra cui gente dello spettacolo e colleghi del ragazzo. Google ha preso posizione, annunciando le misure prese nei confronti di Logan Paul come quelle di rimuoverlo da partner pubblicitario. Lo ha fatto con alcuni tweet:

Il suicidio non è uno scherzo né dovrebbe mai essere uno dei motivi per ottenere visualizzazioni. Come Anna Akana ha detto perfettamente: "Quel corpo era una persona amata da qualcuno: non entri nella “foresta dei suicidi” con una telecamera rivendicando l’importanza della salute mentale.

 

 

I PIU VISTI