Calcio

La spiegazione di Rizzoli su Benatia e la seconda ammonizione in Milan-Juventus | video

Per il "Capo" degli arbitri italiani la situazione andava gestita secondo la valutazione personale dell'arbitro

"La seconda ammonizione a Benatia dipende dalla valutazione dell'arbitro sul controllo eventuale che l'attaccante aveva della palla. Poteva essere da cartellino". Il "Capo" degli arbitri, Nicola Rizzoli, ha spiegato così durante l'incontro avuto con la stampa sui risultati del Var, la famosa questione della presunta (e richiesta dai tifosi rossoneri) seconda ammonizione per Benatia in occasione del fallo da rigore del difensore della Juventus nella partita con il Milan. Ricordiamo che al momento del fallo da rigore (poi fallito da Higuain) Benatia era già ammonito e un secondo cartellino gialle ne avrebbe decretato l'automatica espulsione.

Per Rizzoli il Var non poteva fare nulla; in situazioni come questa infatti è l'arbitro che deve valutare se chi subisce fallo ha il totale controllo del pallone o meno

(Video/Giovanni Capuano)

I PIU VISTI